Mercoledì 08 Febbraio 2023

Attualità 07:10

Premiati i vincitori del concorso “Il giardino che vorrei”

Primi classificati gli studenti della scuola media di Balsorano, per l’originalità, la coerenza e la sensibilità


il giardino che vorrei.jpg

AVEZZANO. Le giornate dell’“open day” al Liceo Artistico “Bellisario” di Avezzano si sono aperte con la premiazione dei vincitori del concorso “Il giardino che vorrei”, alla presenza degli artisti Luigi Di Fabrizio e Marcello Ercole. Il primo premio, di 300 euro, è stato assegnato alle classi II A, II B, II C del professor Antonio Fosca della Scuola Media di Balsorano per “l’originalità dell’impostazione compositiva, la coerenza con gli obiettivi del bando, la sensibilità comunicativa, il felice connubio di forme e colori”.

 

Il secondo premio, di 200 euro, è andato invece a Aymane Faksi della III B della Scuola Media di Pescina, allievo della professoressa Pasqualina Oddi, per “l’originalità dell’impostazione, l’esecuzione della modellazione, la simbiosi tra arte e natura”.

 

Il terzo premio, di 100 euro, è stato ripartito tra due ex aequo. Sono risultati vincitori, infatti, Francesco Carbone della Scuola Media Vivenza di Avezzano, seguito dalla professoressa Filomena Marino, per un’opera in cui “l’insieme degli elementi risultano fusi in composizione armoniosa e completa” e Sofia Stati della Scuola Media di Capistrello, seguita dal professor Mauro Rea, per un “elaborato semplice ma creativo, armonioso, allegro, originale”.

 

Nel corso del sabato e della domenica, l’evento ha registrato un grande afflusso di pubblico e di future matricole che sono state coinvolte nelle attività di laboratorio dagli insegnanti e dagli allievi “tutors” del Bellisario.

 

La manifestazione ha visto la partecipazione dell’architetto e designer Alberto Cicerone, autore del nuovo fonte battesimale della Cappella Sistina, che ha apprezzato ed elogiato i lavori degli allievi caratterizzati da accurata ricerca, creatività nell’ideazione e precisione nella realizzazione.