Venerdì 22 Marzo 2019

Lavoro 07:00

Mars_up, le start up marsicane chiavi in mano

Un giovane laureato di Luco dei Marsi ha deciso di mettersi in gioco con un’offerta di servizi per la strutturazione di idee imprenditoriali


mars up.jpg

Una storia di coraggio e conoscenza quella di Luigi Lancia, un giovane laureato di Luco dei Marsi che ha deciso di mettersi in gioco nel suo territorio con la creazione di ‘mars_up’. 

 

Fondendo i due nomi e i due concetti, Marsica e start up, ha messo in piedi da solo e senza appoggi politici o settoriali un’attività moderna e tecnologicamente avanzata nell’offerta di servizi per la strutturazione di idee imprenditoriali.

 

A Trasacco, tra le quattro mura di ‘mars_up’, attraverso incontri informali nei quali si sta su sedie disposte a ferro di cavallo e ci si parla guardandosi negli occhi, sotto la protezione di uno schermo del tipo ‘smart tv’ si mettono sul tavolo le idee di ognuno. Individuata quella che potrebbe avere maggiori chance di successo, si analizza la possibilità di sviluppo rispetto alle attività indispensabili, al valore offerto, ai clienti, ai partner, alle risorse chiave e ai canali. Da ultimo la struttura dei costi e i ricavi.

 

Se pure Matteo Renzi nella sua prima uscita da Presidente del Consiglio è andato a visitare una fabbrica di start up nel trevigiano, è anche vero che la Marsica non sta a guardare. Il termine start up è diventato di moda, non c’è giornale o tg che non ne parli almeno una volta al giorno ma, traducendolo dall’inglese, vuol dire una cosa molto semplice: avvio, e più precisamente riguarda l’avvio di una impresa innovativa.

 

Dentro la base operativa che sta a non più di qualche metro da dove iniziano i campi coltivati del Fucino, alcuni giovani che di mestiere sono già piccoli imprenditori agricoli ma amano definirsi contadini, hanno deciso di provarci a gestire un e-commerce di prodotti locali a chilometro zero o al massimo a chilometro utile. Attraverso una piattaforma su internet pensano di vendere ortaggi, legumi, miele e zafferano con ordinazioni via mail e la consegna porta a porta organizzando un piccolo trasporto locale.

 

Nuove opportunità di lavoro e scelta per un marketing a costo zero attraverso i social network, una filiera corta in cui ci guadagnerebbero sia i produttori che i consumatori finali e le famiglie risparmierebbero circa il 50% sulla spesa: nella Marsica non si dovrà più essere costretti a mangiare patate francesi.

 

Renzi dichiarò che l’Italia può diventare la più bella start up al mondo, nella Marsica c’è chi ci sta provando anche se per trasformare un’idea innovativa in nuovo lavoro redditizio non basta aprirsi una partita iva, è la volontà di mettersi in gioco quella che conta.

 

Direttore

 


Ti potrebbe interessare anche Notizie
mars up | luigi lancia | luco dei marsi | trasacco