Mercoledì 18 Settembre 2019

Cronaca 06:15

Pineta, cantiere abusivo sequestrato dalla polizia locale: iniziati controlli più serrati

Il proprietario del manufatto, Vincenzo Ferreri, è stato denunciato dall'autorità giudiziaria per aver violato le norme del testo unico per l'edilizia


cantiere.jpg

AVEZZANO. Una villetta con tanto di aiuole e vialetti, privi di alcun permesso. Un cantiere abusivo ai margini del cuore verde della città.

 

Ben presto, però, sono scattati i sigilli dal nucleo di polizia edilizia coordinato dal capitano Giulio Bonanni, in esecuzione del decreto di sequestro preventivo d'urgenza emesso dalla Procura della Repubblica di Avezzano. 

 

Il proprietario del manufatto, Vincenzo Ferreri, è stato denunciato dall'autorità giudiziaria per aver violato le norme del testo unico per l'edilizia (380/2001) e, quindi, per aver eseguito numerosi interventi su una vecchia struttura degli anni ’60.

Nella località Borgo Pineta, infatti, era stata costruita una pista di go-kart con annesso bar-ristorante, quando venne chiusa l’attività lo stabile cadde in disuso.

 

Recentemente la struttura è stata oggetto di numerosi interventi e di piccoli ampliamenti, tutti senza autorizzazione, fino alla realizzazione di un accesso privilegiato all'interno della pineta.

 

Il nucleo di polizia edilizia, su iniziativa dell’amministrazione comunale e del sindaco Di Pangrazio, sta effettuando controlli serrati su tutti i cantieri edili per verificare il rispetto delle regole e della sicurezza sul luogo di lavoro.  

 

 


Ti potrebbero interessare anche Regione | Provincia | Cronaca | Notizie
avezzano | abusivo | cantieri | comune | pineta | dipangrazio | polizia