Domenica 21 Aprile 2019

Attualità 07:00

Nasce una fototeca per raccogliere immagini d’epoca del terremoto del ‘15

Lo scopo è quello di creare un archivio con materiale della Marsica pre sisma e della successiva ricostruzione


terremoto.jpg

AVEZZANO. Il consiglio di amministrazione dell’Istituzione che si occuperà delle manifestazioni per il centenario del terremoto del 1915, ha deciso di avviare una grande raccolta di materiale fotografico, lettere e giornali d’epoca e di ogni altro tipo di pubblicazione riferito al tragico sisma.

 

Lo scopo è quello di dar vita ad un’ampia fototeca che rappresenti un vasto e dettagliato archivio documentale sulla Marsica prima del terremoto, sugli effetti disastrosi del sisma e sulla ricostruzione delle città di Avezzano e dei paesi circostanti sino alla città di Sora.

 

I responsabili dell’Istituzione procederanno innanzitutto alla catalogazione di tutte le foto già in circolazione o già oggetto di pubblicazione su carta stampata e on-line e al reperimento di inediti e originali, interessando gli alunni delle scuole.

 

Per avviare la realizzazione di tali obiettivi, si è tenuta una prima riunione con il presidente dell’Istituzione Giovanbattista Pitoni, il suo vice Sandro Tuzi, il consigliere Rocco Di Micco ed Eliseo Palmieri per il Comune di Avezzano. Erano presenti anche numerosi cultori e studiosi di storia locale. È stato così costituito un primo gruppo di lavoro composto da Guido Bianchini, Lorenzo Bucciarelli, Roberto D’Alessandro, Mauro D’Amore, Martorano Di Cesare, Sebastiana Ferrari, Pasquale Palumbo, Maria Rita Rantucci, Salvatore Rossi, Giulio Rubeo, Gianvincenzo Sforza e Filippo Fabrizi che è stato chiamato a svolgere funzioni di coordinatore. Nel gruppo di lavoro è stato inserito anche Ernesto Salvi, avezzanese che da anni, per motivi di lavoro, vive a Vancouver in Canada.

 

Redazione Avezzano Informa