Venerdì 24 Maggio 2019

Attualità 14:41

Scuola e Sport si trasformano in festa per gli alunni del Galilei

Corrado Dell’Olio: “Questa giornata determina la conclusione di un anno scolastico d’impegno, costanza e studio da parte dei ragazzi”


20140605_122241.jpg

Una giornata di sole, festa e sport per gli alunni del Galilei. Ieri, giovedì 5 giugno, gli studenti dell’ITE (Istituto Tecnico Economico) e dell’ITCAT (Istituto Tecnico Costruzioni, Ambiente e Territorio) si sono recati allo Stadio dei Pini di Avezzano per dar vita alla “Giornata dello Sport”.

 

L’evento, organizzato dagli insegnanti di educazione fisica Rosanna Nicolai, Pietro D’Angelo, Franco Iacoboni, Cristina Moschino e Ciaglia Francesco, nasce con l’intento di dedicare una giornata all’attività fisica, per insegnare lo spirito di squadra e la correttezza in ambito sportivo. 

 

Speaker d’eccezione, Marino Di Marco (insegnante di educazione fisica della scuola media statale di Capistrello), che ha presentato le gare e la premiazione finale dei ragazzi.

La giornata sportiva ha avuto inizio alle 9,30 dove gli atleti dell’istituto hanno gareggiato per il podio nelle discipline di velocità femminile e maschile, salto in lungo, getto del peso e  staffetta mista.

 

Fiero ed entusiasta per l’ottima riuscita dell’evento, il Preside Corrado Dell’Olio “Questa giornata determina la conclusione di un anno scolastico d’impegno, costanza e studio da parte dei ragazzi. Un momento di festa dove raccogliamo i frutti dell’attività sportiva svolta in palestra”.

 

Terminate le gare, gli insegnanti hanno premiato i primi classificati di ogni categoria, dalle classi prime, alle classi quinte con assegnazione sul podio delle rispettive medaglie.

Una medaglia speciale è stata consegnata a Raffaele Esposito, ragazzo diversamente abile che ha dimostrato un vivo interesse per l’attività sportiva svolta in palestra e sul campo.

Premiato invece dagli alunni il Preside Dell’Olio che ha dimostrato grande partecipazione ed interesse per la giornata e l’attività svolta dai ragazzi.

 

Francesca Iacoboni