Mercoledì 18 Settembre 2019

Cronaca 15:34

L’Atam chiede 65mila euro di arretrati al Comune che gliene chiede 24mila

Paciotti: «L’esito negativo del Durc impedisce all’ente pubblico di erogare le somme e automaticamente ostacola il rinnovo della convenzione con l’ente inadempiente»


teatro dei marsi.jpg

La Stagione di Prosa del Teatro dei Marsi prevede un cartellone nel quale per la prima volta da 39 anni a questa parte non ci sarà l’Associazione Teatrale Abruzzese Molisana. Quest’anno il Comune di Avezzano sostituisce l’Atam ed entra direttamente nella gestione insieme al Teatro Lanciavicchio e al Teatro dei Colori.

 

E proprio l’Atam si è lamentata ufficialmente con il sindaco Di Pangrazio per l’esclusione invitando il primo cittadino a pagare i 65mila euro di arretrati che vanta dal Comune di Avezzano.

 

Su questa presa di posizione è intervenuto l’assessore alla cultura, Gabriele De Angelis: «La storica collaborazione con l’Atam ha regalato alla città di Avezzano memorabili stagioni teatrali, questioni amministrative non hanno consentito il rinnovo della convenzione per la prossima stagione 2013-2014 del Teatro dei Marsi, il cui cartellone è stato assicurato da un nuovo programma sperimentale di grande qualità».

 

Il Direttore artistico del Teatro dei Marsi, Giampiero Nicoli ha spiegato che «il mancato rinnovo della convenzione tra Comune e Atam non era una novità per l’ente teatrale che a maggio scorso aveva inviato un elenco provvisorio degli spettacoli che però non era stato confermato. Per questo alla conferenza stampa di presentazione della nuova stagione ho tristemente annunciato la scomparsa dell’Atam dalla Stagione del Teatro dei Marsi».

 

Sulla questione dei debiti, il dirigente del Settore Cultura, Claudio Paciotti, ha rimarcato come il Comune non abbia potuto rinnovare la convenzione con l’Atam a causa dell’irregolarità del Durc dell’ente: «Carte alla mano il debito del Comune nei confronti dell’Atam è di 65mila euro a fronte del corrispettivo di 24mila euro che l’Atam deve al Comune per il noleggio del Teatro dei Marsi delle ultime quattro stagioni. L’esito negativo del Durc, il documento unico di regolarità contributiva, impedisce all’ente pubblico di erogare le somme e automaticamente ostacola il rinnovo della convenzione con l’ente inadempiente. Lo scorso 11 settembre l’Atam ha chiesto con lettera formale al Comune di Avezzano di attivare la procedura di intervento sostitutivo che prevede il versamento delle somme dovute direttamente agli enti previdenziali»

 

Il cambiamento profondo messo in campo dal Comune non poteva non lasciare strascichi polemici, intanto la Stagione di Prosa inizierà ufficialmente il 14 ottobre prossimo con il debutto nazionale per Il mercante di Venezia di Shakespeare con Giorgio Albertazzi e la parola passerà finalmente agli attori sul palco.

 

Direttore