Martedì 23 Aprile 2019

Attualità 06:15

Nasce Cna Abruzzo: più forza rappresentativa, più vantaggi per le imprese associate

Sanità e Cavasinni: “La Cna di Avezzano ha aderito senza riserve al progetto che offrirà servizi migliori e più qualificati”


cna.jpg

AVEZZANO. I dirigenti della CNA di Avezzano aderiscono senza riserve al progetto finalizzato a costituire un unico organismo che prenderà il nome di CNA Abruzzo. «Questo progetto» spiegano il presidente e il direttore di Cna Avezzano Franca Sanità e Pasquale Cavasinni, a margine di una riunione con 60 imprenditrici e imprenditori che hanno deliberato all’unanimità di sostenere l’importante progetto «significa più forza rappresentativa, più vantaggi per le imprese associate, organismi snelli, meno procedure burocratiche, migliori e più qualificati servizi, potenziamento di nuovi organismi associativi territoriali. Quindi, i dirigenti locali della CNA vi aderiscono con tutto l’entusiasmo possibile, la voglia di innovarsi, e la volontà di essere più utili ai bisogni delle imprese e dei sistemi economici locali».

 

«La CNA che stiamo costruendo» dichiara Sanità «ha l’obiettivo di essere più utile e funzionale alle esigenze delle imprese. Faremo, come CNA, come abbiamo fatto nel 2009 costituendo il Confidi più importante d’Abruzzo: Fidimpresa Abruzzo, accorpando 11 Cooperative piccole (singolarmente) ma adesso forti, unite e compatte, con una compagine sociale di oltre 9.000 soci».

 

«Questa delibera può essere definita storica» gli fa eco il direttore Cavasinni «perché conferma che l’azione della CNA è stata sempre protesa, e continua ad esserlo, verso le esigenze delle imprese e degli associati. Siamo orgogliosi del nostro gruppo dirigente costituito da straordinari e numerosi imprenditori, a cominciare dalla presidente, assolutamente non legati ai titoli e alle poltrone, o peggio a localismi e campanilismi». «Avere un’unica CNA regionale» prosegue «significherà avere una migliore organizzazione di rappresentanza e di servizi: capillari, professionali, innovativi. Avremo la possibilità di mettere a disposizione delle imprese e dei cittadini tutte quelle figure professionali non presenti nell’organizzazione locale ma in quella regionale e nazionale».

 

CNA Abruzzo “apre il cantiere” per questo progetto di fusione guardando anche alle positive esperienze di altre CNA regionali: Umbria, Toscana, Piemonte e Marche che l’hanno già portato a compimento con risultati eccellenti, a tutto vantaggio degli associati. «Il nostro progetto» conclude Cavasinni «è un progetto che guarda al futuro, non per tagliare spese o contenere costi ma perché abbiamo ben chiaro in mente la visione futura della rappresentanza, non a caso il nostro slogan è: “CNA e le imprese: Valore d’insieme”».

 

Redazione Avezzano Informa


Ti potrebbero interessare anche Regione | Notizie
cna abruzzo | franca sanità | pasquale cavasinni