Politica

Celano, il “Summit dei 70” vara il coordinamento del centrodestra cittadino

Filippo Piccone disponibile a ricandidarsi, le diverse anime del centrodestra disposte a collaborare in un’aggregazione che possa vincere le elezioni comunali a maggio


celano.jpg

Una riunione nello chalet di Vittorio Paris e il centrodestra di Celano cerca di rimettere insieme i cocci dopo la caduta della Giunta Piccone. E proprio intorno al senatore del Nuovo Centro Destra, le diverse declinazioni di quell’area politica rappresentate da circa settanta persone, danno ampia disponibilità ad avviare un percorso unitario per tentare di vincere le elezioni comunali della prossima primavera.

 

I settanta, in rappresentanza delle espressioni politiche, economiche e sociali celanesi, dopo il punto sulle motivazioni che hanno portato alle dimissioni di Piccone da sindaco, guardano dunque avanti per organizzarsi e ricompattarsi partendo dalla creazione di un coordinamento politico.

 

Dal canto suo, Piccone incassa il sostegno e si mette a disposizione della coalizione. Un impegno che dovrà venire fuori dalla condivisione di un programma di continuità dell’azione amministrativa e dell’unità del centrodestra. Piccone apre anche ad aggregazioni più ampie che, con liste civiche, raccolgano anche personalità e forze al di fuori dei partiti tradizionali.

 

Alla riunione molti tesserati e dirigenti locali di Forza Italia si dicono pronti alla nuova avventura invocando però una presa di posizione netta dei vertici regionali del partito per fare chiarezza su quanto avvenuto all’interno del Consiglio Comunale di Celano. E’ cosa nota infatti che la caduta di Piccone va ricercata non tanto nella dura azione di opposizione del PD ma piuttosto nel venire meno di almeno quattro consiglieri della maggioranza picconiana.

 

A Celano c’è il Commissario ma la lunga campagna elettorale invernale è già iniziata.

 

Direttore


Ti potrebbero interessare anche Politica | Notizie
celano | filippo piccone | ncd