Mercoledì 22 Maggio 2019

Attualità 06:00

Centenario, torna ad ardere il cero dell’ultima messa prima del sisma

La reliquia, recuperata da Aldo Cianfarani nel 2008, verrà esposta durante la celebrazione in Cattedrale per evocare un passato vissuto nel presente e un’infinita nostalgia


cero di Albe.JPG

AVEZZANO.  Tornerà ad ardere oggi pomeriggio, durante la messa di commemorazione delle vittime del sisma alle ore 17:00 in Cattedrale, il cero acceso la mattina del gennaio 13 gennaio 1915 durante la messa celebrata dal parroco nella chiesa medioevale di S. Nicola.

 

Il cero ardeva sull’altare maggiore quando fu travolto dal crollo dell’edificio sacro e per quasi un secolo è rimasto sotterrato tra i detriti e i calcinacci, fino alle prime operazioni di scavo e liberazione delle macerie della chiesa che, grazie al recupero del borgo medioevale avvenuto qualche anno fa, ora può essere ammirata nel suo impianto planimetrico.

 

La reliquia, recuperata da Aldo Cianfarani nel 2008, verrà esposta durante la celebrazione in Cattedrale per evocare un passato vissuto nel presente e un’infinita nostalgia. 

 

Una storia unica, che vuol parlare al cuore attraverso il valore evocativo di quella fiammella che, a distanza esatta di cento anni, tornerà ad ardere.

 

Redazione Avezzano Informa

 


Ti potrebbero interessare anche Regione | Provincia | Notizie
avezzano | sisma | centenario | cero | messa