Mercoledì 18 Settembre 2019

Attualità 06:20

Siglato il progetto territoriale per lo sviluppo della Piana del Cavaliere

Il Protocollo d’Intesa si concentrerà sulla realizzazione di programmi finalizzati al miglioramento delle condizioni ambientali e sociali delle comunità del territorio


piana del cavaliere.jpg

CARSOLI. Siglato, nella Sede di Smc Italia a Carsoli, il Protocollo d’Intesa per l’attuazione del Progetto Territoriale “Tavolo di Sviluppo del Territorio della Piana del Cavaliere”. Erano presenti: i rappresentanti provinciali e i delegati territoriali delle Associazioni di categoria provinciali di Confindustria, Confcommercio, Confesercenti, Confartigianato, Apindustria, Camera di Commercio, Confapi Abruzzo, Cna Avezzano, Confartigianato Avezzano, insieme ad alcuni attori del territorio, quali W. D’Alessandro (Smc Italia), A. Mancini (Madama Oliva), C. Giudetti (Elco Group), T. Parmeggiani (Jupiter), F. Prosperococco (Direttore Cresa), G. D’Amico (coordinatore Progetto Marsica), M. Mazzetti, P. Mattia. All’incontro hanno partecipato anche i sindaci e i vicesindaci di Oricola, Pereto, Rocca di Botte e il Commissario Prefettizio di Carsoli.

 

Il “Tavolo” si propone di diventare interlocutore della Regione Abruzzo e dei Comuni della Piana, per la definizione di proposte e riforme delle politiche di governo del territorio, tenendo in maggiore considerazione gli aspetti ambientali, di coesione sociale, infrastrutturali, turistici e di competitività del territorio della Piana e del suo distretto industriale.

 

In questo quadro il Progetto, partendo dalle esperienze acquisite dagli aderenti e dalle necessità del territorio, si propone anche, superando la frammentarietà e la settorialità, di collaborare, sviluppare e coordinare progetti a livello locale, regionale e interregionale.

 

Il Protocollo d’Intesa, in particolare, si concentrerà sulla realizzazione di programmi finalizzati al miglioramento delle condizioni ambientali e sociali delle comunità del territorio; sullo sviluppo di meccanismi efficaci che possano contribuire in maniera significativa al miglioramento dei servizi; sullo sviluppo infrastrutturale, turistico e di competitività della Piana e del suo distretto industriale; sull’elaborazione di un’idea del “territorio che vogliamo”, in cui partendo dalla valorizzazione dell’esistente e ribaltando le carenze attuali, si possano rendere finalmente concrete le possibilità di valorizzazione dell’intero territorio.

Il progetto messo in campo vuole rendere la Piana un luogo privilegiato per vivere, lavorare, divertirsi ed investire, con una visione che possa sfruttare la posizione strategica sull’asse di collegamento tra il Tirreno e l’Adriatico, di naturale porta d’Abruzzo e di potenziale sbocco per il bacino romano.

 

Nel corso dell’incontro è stato nominato coordinatore del “Tavolo” l’ingegnere Pasquale Mattia, mentre le aziende aderenti hanno indicato come loro rappresentante Angelo Mancini di Madama Oliva.

 

L’iniziativa ha suscitato un notevole entusiasmo da parte di tutti gli aderenti e delle amministrazioni della Piana che hanno confermato la loro disponibilità a collaborare in un percorso che ha come unico obiettivo lo sviluppo del territorio.

 

Redazione Avezzano Informa