Martedì 19 Febbraio 2019

Lavoro 06:00

Finanziati gli ammortizzatori sociali. I lavoratori abruzzesi non percepivano l’indennità da aprile 2014

cassa integrazione.jpg

ABRUZZO. «Il ministro dell’economia Padoan ha finalmente firmato, in fortissimo ritardo, il decreto numero 89936, che autorizza i pagamenti della cassa integrazione in deroga e mobilità in deroga per tutto il 2014. A questo proposito è fondamentale ricordare che i lavoratori abruzzesi, e neppure tutti, hanno percepito l’indennità fino ad aprile 2014. Con un ritardo nei pagamenti che non è più accettabile né tollerabile per il futuro». Questo è quanto dichiarato da Sandro Giovarruscio, responsabile Mercato del Lavoro e Previdenza della segreteria regionale della Cgil.

 

«All’Abruzzo» prosegue Giovarruscio «in particolare sono state assegnate somme pari a 43.521.901 di euro, a copertura di tutto il 2014. Il provvedimento è giunto dopo tantissime iniziative di Cgil, Cisl e Uil, sia a livello nazionale che regionale». «In tale contesto» ribadisce ancora il sindacalista «è bene ricordare l’incontro svoltosi a Pescara tra i segretari regionali di Cgil, Cisl e Uil e il ministro Poletti, il quale ha assunto una serie di impegni a favore della nostra regione, tra cui il finanziamento della cassa integrazione in deroga per tutto il 2014, un risultato che il sindacato ha fortemente perseguito».

 

«La Cgil Abruzzo» conclude Giovarruscio «nei prossimi giorni si batterà nei confronti del governo affinché vengano stanziate risorse sufficienti anche per i contratti di solidarietà di tutti i tipi, uno strumento necessario a contrastare la crisi e difendere l’occupazione nella nostra regione. Infine chiederà l’emanazione del decreto relativo alla cassa integrazione in deroga per tutto il 2015».

 

Redazione Avezzano Informa