Venerdì 22 Marzo 2019

Attualità

Torna nella Marsica la “Fiera dell’agricoltura e dell’allevamento”

Un evento che mancava dagli anni ’70 con la “Settimana Marsicana”


fiera agricoltura.jpg

AVEZZANO. Dopo quasi 40 anni, la Marsica torna ad avere una sua Fiera dell’agricoltura e dell’allevamento. La manifestazione, organizzata dall’Associazione “Amici dell’agricoltura e dell’allevamento” e patrocinata dal Comune di Avezzano e dalla Provincia dell’Aquila, si svolgerà nel centro marsicano dal 25 luglio al 2 agosto.

 

Secondo i promotori dell’evento, la I Fiera dell’Agricoltura e dell’Allevamento presenta tutti i presupposti per ripetere il successo della mai dimenticata “Settimana Marsicana”, che si svolgeva nel Parco dell’ex Arssa e che contribuì allo sviluppo e alla valorizzazione del territorio fucense, quando originariamente operava l’Ente Fucino e, successivamente l’Arssa, espressione più moderna della prima istituzione.

 

Il programma, oltre all’esposizione vera e propria dei mezzi e dei prodotti del settore primario, prevede, per ogni giornata di fiera, anche convegni e dibattiti che affronteranno i temi più scottanti riguardanti il territorio fucense, con il coinvolgimento di tutte le associazioni di categoria e delle aziende che operano nel comparto agricolo.

 

In tutte le serate si terranno poi spettacoli musicali e di cabaret con la partecipazione di artisti locali e nazionali, tra cui Piccione e i membri della Gag (25 luglio), i Nomadi, Gigione, Zio Pecos, Ornella Gentile.

 

Per il Comune di Avezzano, l’assessore all’agricoltura Francesco Paciotti e quello alle attività produttive Roberto Verdecchia si sono prodigati per la riuscita della manifestazione appoggiando gli organizzatori e sostenendo l’iniziativa con spirito di collaborazione, assistendo il proprietario dell’area espositiva, in via Perugino a sud della città, nell’espletamento di tutte le autorizzazioni possibili per organizzare al meglio la fiera.

 

L’area espositiva è estesa in 20mila metri quadrati in una traversa di via Nuova prima dell’omonimo Borgo.

 

Redazione Avezzano Informa