Venerdì 24 Maggio 2019

Attualità 15:23

Cultura, paesaggio e ambiente: conclusa la fase operativa del Progetto Gal per la Marsica

11910998_10206837800171213_100825766_n.jpg

AVEZZANO. Un progetto che mira alla costruzione di un sistema integrato, caratterizzato da due canali, uno per le risorse ambientali e paesaggistiche, uno per quelle archeologiche.

Un'applicazione per smartphone e tablet, completamente gratuita e operativa da settembre, che permetterà di rendere fruibili tutti i beni materiali, culturali, archeologici e ambientali della Marsica intera, secondo le proprie curiosità e i propri interessi.

 

Si presenta così il progetto, concluso nella sua fase operativa, del Gruppo di Azione Locale (Gal), Gran Sasso Velino, “CulturaAmbientePaesaggio. Strutturazione di un modello pilota di sistema integrato per le risorse culturali, ambientali e paesaggistiche”.

Un'attività atta alla fruizione dei beni culturali del nostro territorio, una fruibilità che deve essere diversificata con l'impegno dei Comuni per recuperare fondi diretti alla valorizzazione dei beni stessi.

 

Il progetto, finanziato dai fondi riservati al Gal, è stato presentato questa mattina nella Sala Consiliare del Comune alla presenza della Dott.ssa Flavia De Sanctis, responsabile dei rapporti istituzionali, il Dott. Giovanni D'Amico, responsabile delle pubbliche relazioni, Luca Piccirillo, responsabile e coordinatore del progetto, Rossella Del Monaco, storica dell'arte, e Antonella Villa, respnsabile grafica e comunicazione.

 

“Il progetto rappresenta soltanto il primo passo per la Marsica” ha dichiarato la Dott.ssa De Sanctis “Siamo soddisfatti ma questo deve spingerci ad andare avanti con un protocollo d'intesa con i sindaci dei comuni marsicani. Abbiamo catalogato tutti i beni culturali fruibili, ad esempio per i musei l'obiettivo è la realizzazione di un centro museale che gestisca il servizio per i cittadini; l'obiettivo principale è creare una reale prospettiva per una visibilità turistica. I Comuni devo spingersi per valorizzare il patrimonio artistico”.

 

Un progetto aperto che comprende anche, e soprattutto, l'utilizzo di una app completamente gratuita in grado di pianificare le visite dei beni culturali e ambientali già fruibili. Disposta di tutti i filtri e utilizzabile su ogni dispositivo (Android, Ios. Tablet, Ipad), comprenderà anche un QR Code sui siti dei Comuni il cui compito sarà veicolare il turista sull'esistenza di un bene materiale proprio nel posto in cui si trova a trascorrere del tempo.

 

In agenda altre due presentazioni del progetto, domani 21 agosto alle 21:00 a Tagliacozzo, a Palazzo Ducale, e sabato 22 agosto alle 23:00 a Celano, in Piazza San Giovanni.

 

Cl.C.

 

 

 

 


Ti potrebbero interessare anche Regione | Provincia | Notizie
avezzano | gal | marsica | progetto