Mercoledì 22 Maggio 2019

Attualità 06:15

La farmacia comunale torna ad essere gestita dal Comune

farmacia comunale.jpg

AVEZZANO. Il Comune di Avezzano tornerà a gestire la sua farmacia, questo l’obiettivo del sindaco Giovanni Di Pangrazio, emerso dalla riunione operativa che si è svolta all’Aquila e alla quale hanno partecipato le amministrazioni comunali di Avezzano e L’Aquila con i rispettivi sindaci e segretari generali, i legali che si stanno occupando del caso e i vertici della Afm. Spa, l’azienda farmaceutica municipalizzata che finora ha esercitato l’attività per la farmacia.

 

Il 15 febbraio 2008, la farmacia n.9 di Avezzano fu affidata con una specifica convenzione e per ben 16 anni, con la possibilità di avvalersi del diritto di recesso, alla Afm. Spa, società in house del Comune dell’Aquila. Da allora, nonostante le aspettative, la gestione non ha mai soddisfatto le esigenze della città, in termini di ricavi e soprattutto in relazione ai servizi erogati alla popolazione.

 

«Dopo ulteriori conferme» ha spiegato Di Pangrazio «a partire dal 2013 abbiamo intrapreso una serie di iniziative giudiziali, al fine di risolvere definitivamente le problematiche. Così, d’accordo con il sindaco Massimo Cialente, si è stabilito di superare l’attuale modello convenzionale cessandolo anticipatamente, attraverso un atto consensuale che definirà tutti gli aspetti del rapporto compreso quello del personale in servizio, per il quale la Afm ha intenzione di procedere al riassorbimento, nelle altre sedi farmaceutiche».

 

«In questo modo» conclude il sindaco «saremo in grado, al più presto, di riorganizzare le modalità per il proseguimento delle attività della farmacia, per restituire un servizio così importante al territorio e a chi lo vive, nella maniera che Avezzano merita».

 

Redazione Avezzano Informa