Venerdì 22 Marzo 2019

Cultura 05:57

"I Teatri dei Marsi" (Collelongo, Tagliacozzo, Pescina): 80mila euro dalla Regione

download (1).jpg

L'AQUILA. Un contributo di 400mila euro per l’anno in corso e un altro di uguale importo per il 2016, così da garantire la prosecuzione dell’attività dell’Istituzione Sinfonica Abruzzese e risolvere le criticità che l’Isa si era trovata ad affrontare negli ultimi mesi.

 

La misura è inserita nella legge approvata la scorsa notte dal Consiglio regionale, al termine di un lungo dibattito in Commissione, iniziato lunedì.

A fronte della concessione del finanziamento, l’Isa si impegna a garantire alla Regione una serie di spettacoli gratuiti (che saranno ospitati in località individuate attraverso un apposito bando) e fino a 500 ore di educazione musicale da tenersi in enti e istituzioni.

 

Tra le istituzioni a ricevere i contributi anche l'associazione I Teatri dei Marsi (che comprende i teatri di Collelongo, Tagliacozzo e Pescina) allla quale sono stati destinati 80mila euro e in aggiunta anche il Liceo musicale Braga Teramo (150mila euro), Fondazione Michetti (50mila), Premio Flaiano (50mila), Teatro Marrucino Chieti (150mila). Teatro Fenaroli Lanciano (35mila), Fondazione Brigata Maiella (30mila), Ente Manifestazioni Pescaresi (80mila), Rievocazioni storiche (150mila complessivi per Perdonanza L’Aquila, Giostra Cavalleresca Sulmona, Mastrogiurato Lanciano).

 

La copertura finanziaria dell’intervento (pari a 930mila euro) è assicurata per 550mila euro dal fondo per gli oneri legati a nuovi provvedimenti legislativi, e per il resto da economie nel bilancio regionale nei capitoli delle spese di funzionamento dell’Osservatorio dei contratti pubblici, delle Autorità di Bacino, rimborsi alle Asl per prestazioni ispettive, e investimenti sul sistema informativo regionale.

 

In Commissione erano stati presentati 747 emendamenti e 454 subemendamenti, tutti ritirati dai proponenti, dopo l’approvazione di un emendamento sostitutivo dell’intero testo originario, sottoscritto da Pietrucci, Maurizio Di Nicola (CD), Mario Olivieri (AC), Luciano Monticelli (PD) e Mauro Febbo (FI).