Cronaca 06:00

Arresto Colella, dalla Santa Croce: “Presto verrà fatta chiarezza sulle imputazioni”

Santa Croce.jpg

CANISTRO. Dopo il suo arresto, l’ingegnere Camillo Colella, legale rappresentate dell’Acqua Santa Croce, ai domiciliari per una frode fiscale di oltre 13 milioni di euro, fa sapere che verrà presto fatta chiarezza sulle imputazioni contestate e sulle misure adottate dalla Magistratura.

 

Dalla Santa Croce Spa rendono noto che lo stabilimento è pienamente operativo e perfettamente in regola relativamente a tutte le spettanze di dipendenti e fornitori e con tutti gli impegni presi nei confronti dei propri clienti. «Nelle prossime ore» comunicano ancora «sarà dimostrato che l’Azienda, nel proseguimento dell’intenso e radicale piano di ristrutturazione della Sorgente Santa Croce Spa, iniziato con l’avvento della sua proprietà nel 2008, aveva messo in atto tutte le misure necessarie a ripianare l’esposizione debitoria nei confronti dell’Erario, avendo già ottenuto le rateizzazioni per l’intero debito tributario come previsto dalle leggi vigenti e avendo altresì ottenuto le revoche di tutte le azioni esecutive precedentemente adottate da Equitalia atte al recupero dei crediti».

 

Redazione Avezzano Informa


Ti potrebbero interessare anche Cronaca | Notizie
acqua santa croce | camillo colella | arresto | frode fiscale