Venerdì 24 Maggio 2019

Attualità 06:30

Morte della democrazia a Lecce nei Marsi? La denuncia di due consiglieri comunali

lecce nei marsi.png

LECCE NEI MARSI. «Il sindaco di Lecce nei Marsi Gianluca De Angelis vieta la registrazione audio e video della seduta pubblica del consiglio comunale. Contestualmente si nomina capo della polizia municipale, responsabile del Suap, responsabile Protezione civile, essendosi già nominato responsabile dei servizi finanziari e presidente del consiglio. Viva la democrazia!». Questa la denuncia dei consiglieri comunali del centro marsicano Andrea Favoriti e Michelina Macera.

 

«Incredibilmente il sindaco De Angelis» aggiungono poi i due consiglieri «delibera di sciogliere con il consiglio comunale, in modo unilaterale, la polizia municipale, il Suap e la protezione civile dei comuni associati di Lecce, Gioia e Ortucchio. È questo un comportamento contro legge poiché le disposizioni nazionali, per evitare sprechi dannosi per le comunità, impongono l’associazione dei servizi dei piccoli comuni».

 

Redazione Avezzano Informa