Mercoledì 08 Febbraio 2023

Politica 06:30

Il Ministro Martina a Celano per il “sì” al referendum costituzionale

martina celano.jpg

CELANO. Il 25 luglio, a Celano, il quinto appuntamento per spiegare le ragioni del “Sì” al referendum costituzionale del prossimo ottobre. Ospite dell’incontro il Ministro dell’Agricoltura Maurizio Martina, protagonista, tra le altre cose, dell’esperienza dell’Expo e, in ultimo, della vittoria di Beppe Sala alle elezioni amministrative di Milano.

 

Quella di Celano sarà un’occasione per parlare di Costituzione, di istituzioni che con la nuova riforma dovrebbero essere più efficienti e vicine ai cittadini e anche di agricoltura e sviluppo del territorio. «Spiegare le ragioni del sì con il Ministro dell’Agricoltura è un’occasione straordinaria per l’Abruzzo e per la Marsica» commenta Michele Fina, tra i promotori dell’iniziativa «perché Martina è un’esponente molto apprezzato di una nuova generazione politica alla prova del governo del Paese. Questo rende la sua testimonianza preziosa per dialogare con chi ancora ha dubbi sulla necessità delle tante innovazioni contenute nella riforma costituzionale».

 

Durante l’incontro verranno approfonditi i dettagli della riforma, a partire dal superamento del cosiddetto “bicameralismo paritario”, una sola Camera, quella dei deputati, che darà la fiducia al Governo. Il Senato, invece, sarà più snello, avrà competenze solo su leggi costituzionali, leggi sugli Enti locali e trattati internazionali e sarà composto da 100 senatori, di cui 95 eletti tra i consiglieri regionali e sindaci, senatori non avranno indennità aggiuntiva, e 5 nominati dal Presidente della Repubblica. Se passerà la riforma costituzionale, inoltre, l’iter di approvazione di una legge dovrebbe avere tempi certi e ridotti, mentre il Cnel e le Province verranno definitivamente cancellati dalla carta costituzionale. Saranno poi modificati i referendum e le leggi di iniziativa popolare e sarà inserito l’obbligo di assicurare il buon andamento, l’imparzialità e la trasparenza dell’amministrazione. Infine, dovranno essere tagliati i costi della politica, eliminati i rimborsi pubblici ai gruppi politici regionali e stabilito un tetto agli stipendi di presidenti e consiglieri regionali, che dovranno essere inferiori o pari a quelli dei sindaci dei Comuni capoluogo di Regione.

 

A Celano, però, si parlerà anche di economia agricola e di sviluppo del territorio: «Sono passati tanti anni dalla presenza di un Ministro dell’Agricoltura nel Fucino» aggiunge Calvino Cotturone, segretario del Circolo Pd di Celano «eppure la nostra è una realtà economica importante per il Paese e determinante per la Marsica. Per questo abbiamo lavorato con convinzione a questa presenza e per questo rappresenteremo al Ministro le diverse e specifiche problematiche del territorio, i suoi punti di forza e le sue potenzialità di crescita; anche in relazione alle opportunità offerte dalla riforma costituzionale».

 

L’appuntamento è fissato per le ore 19 in Piazza Sant’Angelo.

 

Redazione Avezzano Informa