Giovedì 25 Aprile 2019

Attualità 09:55

Massa D'Albe, le uova e la canapa di Silvia O.

IMG_0021@SenzaPanna.jpg

Quando l'intuizione apre la strada al futuro.
Lei è Silvia Bambagini Oliva dell'Azienda agricola Silvia O. che, insieme alla mamma Marisa Colitti, si sta dedicando ad un progetto riassumibile nella formula ''l'uovo e la canapa''.
Siamo a Massa D'Albe, alle pendici di Monte Velino.
Qui sorge questa azienda agricola biologica, con ben 700 galline alimentate a semi di canapa. E qui inizia la nostra storia.


La mamma di Silvia aveva ripreso in mano il pollaio della nonna, quando Silvia cambia le sorti del piccolo allevamento con una semplice intuizione, una risposta intelligente ad una domanda giustissima: qual è il modo, se c'è, per rendere le uova meno dannose per chi ha problemi di colesterolo alto?


La risposta c'era, e a portata di mano, anzi; di terra. Silvia senza conoscenze scientifiche a riguardo ha ipotizzato che cambiando l'alimentazione delle galline, magari aggiungendo semi di canapa, si potesse incidere sul prodotto finale: l'uovo.
E aveva ragione.



Con difficoltà, ma con tenacia e resilienza, Silvia O. ha superato lo scoglio della burocrazia, ottenuti i finanziamenti predisposti dalla comunità europea per i giovani imprenditori agricoli e adesso eccola che vive il suo sogno e alleva le sue galline.
700 esemplari di galline livornesi e pollai di legno di castagno che rispettano tutte le normative per un allevamento biologico. In più, per loro, spazio esterno per vivere senza andare incontro a stress e comportamenti anomali, come la pica, il nervosismo e la lotta per avere la supremazia sullo spazio.



Perchè le uova delle galline di Silvia sono diverse dalle altre?
aggiungendo semi di canapa al mangime, lo si rende ricco di Omega 3 e Omega 6.
In seguito a due sperimentazioni scientifiche, si è notato che i risultati di questa alimentazione ''sana'' erano uova non solamente più leggere a livello di consistenza, digeribilità e sapore, ma anche come colesterolo del tuorlo. Sono quindi più ricche di acidi grassi polinsaturi e sostanze nutritive che fanno bene.
Effettivamente, i semi di canapa sono indicati anche nella salute umana per prevenire malattie cardiovascolari, ridurre i livelli di colesterolo LDL e rafforzare il sistema immunitario.


Il mangime è composto da grano turco, crusca e cereali vari, tutti di
provenienza locale e biologica, oltre alla canapa di cui abbiamo espresso le proprietà.
Il mangime viene anche arricchito periodicamente con aglio, cipolla e/o peperoncino, zenzero e curcuma, tutte spezie naturali che hanno un potere disinfettante e antiparassitario.
E poi, non meno importante: l'acqua delle galline è quella del Velino, quella che sgorga dalla foce montana e arriva alla fonte del paese.


La ricetta vincente di Silvia quindi è un ritorno alla natura, che punti sulla qualità prima della quantità. A oggi i suoi prodotti sono acquistabili in punti vendita avezzanesi e romani.
Ma la sua ricerca e il suo sogno continuano a crescere, con progetti futuri da alimentare con il tempo, come quello di diventare un bio incubatore, che metta a disposizione pulcini bio dalla nascita.


La sua è una storia che dice: il buono è tutto qui. Tra la natura, la terra d'origine, il sostenibile, la voglia di recuperare tecniche e tradizioni agricole autoctone riadattandole all’attualità.

 

Ludovica Salera


Ti potrebbe interessare anche Notizie
uova | canapa | massa | albe | velino | galline | biologico | azienda | marsica