Giovedì 25 Aprile 2019

Lavoro 11:05

Più possibilità di lavoro per gli over 30: la Regione presenta “Garanzia Over”

Al via l’inserimento dei curriculum dal 25 novembre


lavoro.jpg

REGIONE. Presentato dall’assessore regionale Andrea Gerosolimo e dal direttore del dipartimento sviluppo economico e lavoro Tommaso Di Rino “Garanzia Over”, il piano finalizzato ad incentivare l’assunzione a tempo indeterminato di disoccupati con più di 30 anni di età. L’intervento è previsto nel patto per lo sviluppo sottoscritto dalla Regione Abruzzo e dalle parti sociali lo scorso luglio.

 

Obiettivi principali di Garanzia Over, facilitare l’assunzione a tempo indeterminato di disoccupati abruzzesi con più di 30 anni di età, con particolare riguardo alle donne, agli over 50 e a quanti vivono nelle aree interne e di crisi. Nel nuovo progetto non ci sono limiti massimi di età per l’assunzione, anzi la Regione incentiva con più forza le assunzioni di chi ha più di 50 anni, dal momento che si tratta di un target difficile da collocare sul mercato in qualunque territorio del Paese. Viene inoltre dato maggiore peso alle assunzioni di donne, con il preciso scopo di ridurre il divario con gli uomini in tema di partecipazione attiva al mercato del lavoro.

Con la Regione collaboreranno 15 centri per l’impiego e 32 agenzie private per il lavoro che dovranno accompagnare il disoccupato al lavoro nell’ottica del risultato.

 

Nel progetto “Garanzia Over” sono previste due linee di intervento. Una è quella degli incentivi alle imprese che assumono, variabili dai 6 ai 12 mila euro con più peso a donne e over 50. La seconda, invece, è quella dei tirocini formativi extracurriculari di 6 mesi che verranno rimborsati all’impresa, direttamente dalla Regione, ma solo se porteranno all’assunzione. L’impresa, quindi, pagherà al disoccupato l’indennità mensile prevista dalla normativa sui tirocini di 600 euro al mese; se però il tirocinio, dopo i sei mesi, diventerà un contratto a tempo indeterminato, la Regione rimborserà all’azienda le sei mensilità.

 

La selezione dei lavoratori verrà attuata direttamente dall’impresa, on line, attraverso una piattaforma telematica messa a disposizione dalla Regione. Potrà essere a costo zero per il datore di lavoro perché, in nome e per conto dell’impresa, potrà essere effettuata dai centri per l’impiego pubblici e dalle agenzie private per il lavoro accreditate dalla Regione Abruzzo. Se riusciranno ad incrociare domanda e offerta di lavoro otterranno anche un premio economico a risultato che varia dai 1.500 ai 2 mila euro per assunzione a tempo indeterminato.

 

L’assessore Gerosolimo, con delega su lavoro e formazione, ma anche su aree interne, ha voluto riservare particolare attenzione al riequilibrio occupazionale nelle zone del territorio che viaggiano ad una velocità minore, sulle quali è dunque necessario far convergere iniziative di rilancio dello sviluppo economico e di politica attiva del lavoro. In “Garanzia Over” la Regione investe oltre 4,7 milioni di euro del Fondo Sociale Europeo, dei quali quasi 3,2 milioni finalizzati all’assunzione di disoccupati residenti nelle aree interne e nelle aree di crisi complessa e non complessa.

Lo stesso premio di risultato concesso a Cpi e Apl, nel caso di avvenuto incrocio domanda offerta, è più alto nel caso in cui l’assunzione riguardi un abruzzese residente nelle aree interne o di crisi complessa, area Val Vibrata-Tronto, o semplice quale quella dei Comuni rientranti nei sistemi locali del lavoro di Teramo, Avezzano, Sulmona, Penne, Chieti, L’Aquila con l’aggiunta di Mosciano Sant’Angelo, Morro d’Oro, Gissi, Carpineto Sinello, Casalbordino, Pollutri.

 

L’avviso non ha scadenza, ma è quindi un’opportunità sempre aperta per le imprese. Le misure resteranno attive fino ad esaurimento delle risorse finanziarie e se otterranno risultati, la Regione si impegna sin da ora a trovare altri fondi.

 

I disoccupati possono inserire il loro curriculum nella piattaforma telematica di Regione Abruzzo Borsa Lavoro a partire dal 25 novembre, mentre i datori di lavoro interessati ad assumere potranno inviare domanda a partire dal 5 dicembre utilizzando la piattaforma dedicata app.regione.abruzzo.it/avvisipubblici. (Mc.dB.)