Venerdì 22 Marzo 2019

Attualità 09:44

Avezzano si prepara all'arrivo della neve: multa di 200 € per chi trasgredisce l'ordinanza comunale

agnone-rimozione-neve-002.jpg

Avezzano si prepara ad affrontare l’inverno. Come ogni anno l’arrivo della stagione invernale pone all’ordine del giorno la questione dell’emergenza nevicate. L’ordinanza comunale del Settore V – Protezione Civile pubblicata sul sito istituzionale della città, illustra alla cittadinanza le disposizioni da rispettare in caso di neve secondo l’art. 45 del Regolamento di polizia amministrativa e di sicurezza urbana, “Tenuto conto che in occasione delle precipitazioni nevose è dovere civico di tutti provvedere con tempestività alle operazioni di sgombero della neve ed all’attenuazione dei fenomeni di ghiaccio su tetti, strade e marciapiedi del capoluogo e delle frazioni, al fine di consentire la circolazione di persone e veicoli senza che si creino situazioni di pericolo per la pubblica incolumità”. L'ordinanza prevede una multa di 200 euro per gli eventuali trasgressori, ed ordina:

 

1. Fatte salve diverse disposizioni emanate dall’amministrazione comunale, la neve rimossa da cortili o altri luoghi privati non deve, in alcun caso, essere sparsa o accumulata, o comunque trasferita sul suolo pubblico o privato aperto all’uso pubblico.


2. I proprietari o gli amministratori o i conduttori di stabili a qualunque scopo destinati devono provvedere a che siano tempestivamente rimossi i ghiaccioli formatisi sulle grondaie, sui balconi o terrazzi, o su altre sporgenze, nonché tutti i blocchi di neve o di ghiaccio aggettanti, per scivolamento oltre il filo delle gronde o da balconi, terrazzi od altre sporgenze, su marciapiedi pubblici e cortili privati, nonché evitare di gettare o disperdere acqua al suolo in tempo di gelo onde evitare pregiudizi alla sicurezza di persone e cose.


3. Quando si renda necessario procedere alla rimozione della neve da tetti, terrazze, balconi o in genere da qualunque posto ad elevata altezza, la stessa deve essere effettuata senza interessare il suolo pubblico o privato aperto all’uso pubblico. Tuttavia, qualora ciò non sia obiettivamente possibile, le operazioni di sgombero devono essere eseguite delimitando preliminarmente ed in modo efficace l'area interessata ed adottando ogni possibile cautela, non esclusa la presenza al suolo di persone addette alla vigilanza. Salvo il caso di assoluta urgenza, delle operazioni di rimozione deve darsi preventiva comunicazione al Comando della polizia locale.


4. Alla rimozione della neve dai passi carrabili e dagli accessi e diramazioni dalla strada ai fondi o fabbricati laterali, o dagli innesti di strade soggette a uso pubblico o privato, devono provvedere senza indugio i loro utilizzatori.


5. I privati che provvedono ad operazioni di sgombero della neve non devono in alcun modo ostacolare la circolazione pedonale e veicolare, ed il movimento delle attrezzature destinate alla raccolta dei rifiuti.


6. Chiunque trasgredisce le presenti disposizioni, è soggetto alla sanzione amministrativa del pagamento della somma stabilita in misura fissa di 200 euro. 

 

Idia Pelliccia