Mercoledì 28 Febbraio 2024

Attualità 16:19

E' Santa Lucia e a Magliano si fa festa

74810526c45b695ffe1a1cae6d57220f.jpg

Domani, 13 dicembre, a Magliano dei Marsi, si festeggerà Santa Lucia, patrona del paese.

 

Fino a una quindicina di anni fa, il paese si trasformava: arrivavano nel paese già dalla vigilia della festa di Santa Lucia i pastori con le loro greggi, e tutti gli altri allevatori, pronti a vendere i loro prodotti. Era il cosiddetto giorno di ''fieretta''.



E subito arrivava il 13, giorno di fiera vera e propria, di grande fiera: prima tutti a messa, durante la quale veniva benedetta la vista di ognuno, e poi tutti a contrattare. Venivano venduti non solo animali, mantenuti in zone appositamente recintate da reti e paletti, ma anche prodotti agricoli e caseari.


Era un giorno importante per l'economia del paese:gli empori si riempivano, insieme alle cantine e alle osterie.
Le più note erano quelle di Eleocasta, Capoccetto, Carico', dove insieme a un bicchiere di buon vinello si poteva mangiare il famoso ''pane e companatico'': pecorino, salame, salsiccia, trippa, fagioli e cicerchie.



Oggi, tutto è cambiato: rimane la possibilità di andare a venerare la reliquia di Santa Lucia, partecipando a una delle 4 messe: alle 8.00, alle 9.30, alle 11.00 e alle 18.00.
La messa delle 18.00 quest'anno verrà celebrata dal vescovo, Monsignor Pietro Santoro.
All'uscita dalla messa, la Confraternita di Misericordia offrirà a tutti una tazza di cioccolata calda e i tipici biscotti maglianesi.

 

Non è più giorno di fiera, non ci sono più le osterie, rimane un bel pensiero per l'entusiasmo che c'era, per la genuinità di una festa che inaugurava ufficialmente le festività natalizie.

 

Ludovica Salera