Mercoledì 01 Dicembre 2021

Politica 13:10

L'appello di "Avezzano Rinasce" per Gabriele De Angelis sindaco: "La persona adatta per invertire la rotta"

IMG_2214.PNG

Un vero e proprio invito quello rivolto a Gabriele De Angelis dalla coalizione "Avezzano Rinasce" che ha individuato l'imprenditore marsicano come candidato sindaco alle prossime elezioni amministrative di Avezzano. Diversamente da quanto apparso su alcune testate, De Angelis non ha ancora annunciato la sua decisione. Al contrario ha chiesto alla coalizione una settimana di riflessione prima di poter sciogliere la riserva in via definitiva.

 

«Cinque anni dell’amministrazione uscente» scrivono i primi firmatari dell'appello, Alessandro Barbonetti, Mauro Di Benedetto, Alberto Lamorgese, Crescenzo Presutti, Marco Ciervo, Alessia Nazzicone, Emilio Cipollone, Simona Santullo, Iride Cosimati, Stefano Chichiarelli, Francesco Paciotti, Fabio Di Battista, Luca Riccardi, Vincenzo Gallese e Ernesto Fracassi «hanno ridotto Avezzano ad essere una città male amministrata, emarginata dal governo regionale ed esclusa dai circuiti dello sviluppo. Il progressivo e drammatico impoverimento economico, sociale e culturale della nostra comunità è sotto gli occhi di tutti. È tempo di una svolta decisa. Nei metodi di governo e sulle cose da fare. Rilancio e riapertura della nostra città, e con essa il rilancio dell’intero territorio marsicano, debbono essere il primo inderogabile impegno del prossimo sindaco di Avezzano e della prossima amministrazione. Avezzano e la Marsica debbono uscire dall’isolamento in cui sono state precipitate e debbono porsi in una prospettiva di continua cooperazione ed integrazione con le aree interne abruzzesi e con tutti i territori della Regione».

 

I firmatari dell'appello ritengono che la situazione attuale del capoluogo marsicano, "gravissima e senza precedenti", sia responsabilità dell’attuale amministrazione. In vista delle prossime elezioni comunali, si è quindi formata una vasta alleanza civica e politica, totalmente alternativa come ideali, programmi e modi di operare alla coalizione dei fratelli Di Pangrazio. «I cittadini di Avezzano» sottolineano da "Avezzano Rinasce" «devono tornare ad essere protagonisti del proprio futuro. A uomini e donne di Avezzano, agli imprenditori, ai lavoratori, ai disoccupati, ai giovani che vivono con crescente ansia la difficoltà del futuro diciamo con chiarezza che siamo convinti che ci possa essere ancora la speranza di cambiare la nostra città, da troppi anni in vana attesa di una vera rinascita. Una rinascita che vogliamo costruire con i cittadini, e con loro vogliamo prefigurare il futuro di Avezzano, tracciare una strada di speranza ed indicare nuovi ideali della politica e della partecipazione. Questo impone di affidare la realizzazione del nostro progetto ad una persona di riconosciuta levatura morale e di grande comprovata capacità professionale».

 

I movimenti e i soggetti della società civile che hanno aderito alla coalizione ritengono quindi che la persona adatta ad invertire la rotta possa essere proprio De Angelis, il quale rappresenta e riassume tutte le forze riformiste locali. La sua candidatura sarebbe vista come la scelta migliore per lavorare alla rinascita di Avezzano. «Invitiamo pubblicamente Gabriele De Angelis, che ha già dato nelle scorse settimane una disponibilità di massima all'impegno per la città presentando alla nostra attenzione priorità programmatiche che condividiamo integralmente» si legge ancora nell'appello «a sciogliere la riserva e confermare la propria candidatura a sindaco della città di Avezzano per le elezioni amministrative della primavera 2017. Auspichiamo che questa già ampia coalizione possa attirare il contributo e la partecipazione di altre formazioni, gruppi civici, associazioni, insieme ai cittadini che vogliano impegnarsi, con l'azione, per realizzare il progetto di cambiamento della Città, insieme al nostro candidato sindaco Gabriele De Angelis». Ai primi firmatari dell'appello fanno seguito anche le adesioni di altri esponenti della società civile che saranno ulteriormente integrate nei prossimi giorni. Vincenzo Ridolfi, il cui nome è apparso sulla stampa, non ha ancora ufficializzato la sua decisione. (Mc.dB.)