Nuovo ambiente - Sab edilizia
Nuovo ambiente - Venditti - Legna da ardere
Martedì 24 Ottobre 2017

Politica 13:53

Montelisciani su dimissioni Asd Tagliacozzo: "Nostre proposte inascoltate, urge intervento dell'amministrazione"

DSC_9522-1.jpg

Tagliacozzo - “Non si può lasciar morire uno sport che mobilita un centinaio di giovani e giovanissimi, oltre a diverse centinaia di tifosi e appassionati”. Con queste parole il capogruppo di opposizione in Consiglio Comunale Vincenzo Montelisciani commenta sulla sua pagina Facebook la decisione dell'intero Consiglio Direttivo della Asd Tagliacozzo calcio 1923 di dimettersi da tutti gli incarichi societari per mancanza di risorse finanziarie (Leggi notizia).


“Il grido di dolore della dirigenza dell'Asd Tagliacozzo – spiega Montelisciani - non suona nuovo né alle orecchie di chi segue da vicino le vicende sportive e societarie né a quelle degli amministratori, che sono stati più volte chiamati in causa. Tra gli emendamenti che io e Romana Rubeo abbiamo presentato in sede di approvazione del bilancio del Comune ce ne era uno specifico sullo sport (non solo sul calcio) che prevedeva di stanziare 17.500 euro per le associazioni sportive che fanno attività con bambini e ragazzi al di sotto del 18 anni, da dividersi tra le diverse associazioni in proporzione al numero di bambini e ragazzi impegnati nelle attività; e un altro che provava a farsi carico dei problemi più urgenti dello Stadio 'Leo Attili' con interventi per un totale di 25.000 euro. Come è noto il Sindaco e la maggioranza respinsero tutte le nostre proposte”.


Chiara e diretta, dunque, la richiesta di Montelisciani di un intervento tempestivo da parte dell'amministrazione comunale, invitando al contempo a prendere nuovamente in considerazione le proposte già presentate dal gruppo di Tagliacozzo Unita e respinte dalla maggioranza per la risoluzione del problema e, più in generale, per il sostegno alle associazioni sportive e la salvaguardia del diritto dei giovani tagliacozzani a fare sport: “Ora si faccia prevalere il buon senso e si riprenda in considerazione il contenuto di quelle nostre proposte, non si può più aspettare: il calcio e tutto il movimento sportivo locale, soprattutto quello dei settori giovanili, sono un patrimonio di passioni e di coesione sociale troppo prezioso, che non può essere dissipato. Tagliacozzo – conclude - è il terzultimo comune abruzzese per spesa pubblica volta a favorire la pratica sportiva dei giovani. È ora di rimediare a questa situazione indegna e di stanziare risorse adeguate per lo sport che include, che forma, che educa, che aggrega, che smuove nei giovani passioni e sentimenti." (I.P.)



Ti potrebbero interessare anche Annunci | Sport | Politica | Notizie