Nuovo ambiente - Sab edilizia
Nuovo ambiente - Venditti - Legna da ardere
Luned́ 21 Agosto 2017

Attualità 19:45

Istituto “Corradini-Pomilio”: conclusi i progetti su disabilità, diritti e sicurezza

z.4 (3).JPG

AVEZZANO. Sicurezza, diritti, disabilità. Sono stati questi i temi trattati nell’Istituto “Corradini-Pomilio” di Avezzano a chiusura di due progetti che rientrano nell’offerta formativa per il triennio 2015-2018. Nell’Istituto avezzanese, tra maggio e gli inizi di giugno, sono stati infatti organizzati alcuni incontri con esperti esterni volontari che hanno arricchito in modo laboratoriale e partecipato la trattazione di questi argomenti complessi e delicati.

 

Gli alunni dell’Istituto, dalla Scuola dell’Infanzia alla Scuola Secondaria di primo grado, hanno potuto analizzare criticamente e in modalità guidate le tematiche ricordate, grazie agli interventi del dottor Giorgio Guanciale, della professoressa Ivana Carraro, degli avvocati Virginia Buonavolontà e Alfredo Retico e del magistrato Cecilia Angrisano. La partecipazione delle classi è stata alta e sentita e gli stessi esperti si sono detti piacevolmente stupiti dalla rispondenza e dalla curiosità riscontrate.

 

Stesso coinvolgimento anche durante i laboratori di approfondimento riguardanti il progetto sulle disabilità, che ha fatto conoscere agli alunni delle classi prime della “Corradini” le caratteristiche di scrittura e lettura diverse del Braille, per gli ipo e non vedenti, e del Malossi per i sordociechi, presentate dalle professoresse Di Genova e Ardizzone.

Lo scorso sabato, poi, nell’aula magna della scuola “Corradini” c’è stato un piacevole incontro con la sciatrice non vedente Morena Burattini, accompagnata dal suo maestro Pino Angelosante, della scuola di sci “Tre nevi” di Ovindoli, con gli alunni delle classi prime della scuola avezzanese. Degni di nota la serietà della giovane atleta e la dedizione degli istruttori-maestri di sci che, organizzati da Angelo Ciminelli, hanno interessato e incuriosito alunni e docenti.

Le attività progettuali incentrate sul concetto di disabilità, in continuità con gli ultimi quattro anni scolastici passati, si sono concluse il 5 e il 6 giugno con la visione di due film appositamente selezionati in accordo con la dirigenza del cinema Astra: “Rain man” e “Mi chiamo Sam”.

 

Redazione Avezzano Informa