Intervento artigiani
Nuovo ambiente - Sab edilizia
Nuovo ambiente - Venditti - Legna da ardere
Giovedì 22 Giugno 2017

Politica 22:35

De Angelis scalda Piazza Risorgimento: «Con noi la possibilità concreta di riscatto per Avezzano. Col cuore, la testa e senza paura»

comizio ballottaggio GDA.jpg

 

Gabriele De Angelis sale sul palco di Piazza Risorgimento insieme ai suoi consiglieri in pectore, un gruppo assortito di giovani e più maturi, di donne e di uomini e, a cinque giorni dal ballottaggio, offre direttamente ai cittadini la possibilità di voltare pagina chiedendo un voto senza usare giri di parole: «Di là c’è il sistema della politica, con noi il riscatto di Avezzano col cuore e con la testa».

 

Il candidato sindaco ribadisce gli impegni presi già nel primo turno, dall’Asse Centrale per ridare ad Avezzano un centro attrattivo, dal taglio dei costi dello staff del sindaco all’Urban Center, dalla creazione di una nuova casa per anziani al ripristino dell’asilo pubblico, da una dura spending review per tagliare i costi inutili ai 15 milioni in cinque anni da impegnare nel bilancio per le opere pubbliche: «Queste sono solo alcune cose di cui la città ha bisogno, non dell’asfalto elettorale. In tre mesi Avezzano è diventata la città più asfaltata d’Italia, è una vergogna».

 

Quindi l’affondo indirizzato alla passata Amministrazione «della quale ho fatto parte per un periodo e ne vado fiero perché sono onorato di aver lavorato per la mia città. Ho prodotto dei risultati che sono sotto gli occhi di tutti poi però le cose sono cambiate, lo spartiacque è stata l’esclusione dagli aiuti di Stato di Avezzano e della Marsica senza che nessuno dicesse o facesse nulla. Ci si è appiattiti sul PD e i suoi rappresentanti regionali e locali, è lì che Avezzano si è incastrato senza più venirne fuori. Le città della costa, quelle intorno a noi a partire dall’Aquila viaggiano a una velocità più che doppia e continueranno a crescere, solo l’Amministrazione Di Pangrazio non se n’è accorta anzi, qualcuno ancora va dicendo che ad Avezzano c’è sviluppo. La verità è che qui non si è prodotta una idea che sia una. Con noi invece ci sarà un vero e proprio momento di ripartenza».

 

Non manca la sponda con gli altri paesi della Marsica «dove ci sono sindaci bravi disposti a lavorare seriamente con Avezzano, insieme a loro possiamo fare tante cose in un discorso di beneficio per l’intero territorio, altro che le adunanze che hanno portato al massimo a una conferenza stampa».

 

De Angelis è a suo agio sul palco e si vede, da lassù si fa pure un selfie per immortalarsi insieme ai consiglieri e alle tante persone in piazza. Un comizio quello di Piazza Risorgimento col quale De Angelis lancia un messaggio chiaro agli elettori avezzanesi: «Qua non ci sono padroni e padrini ma Gabriele De Angelis insieme a 168 persone candidate per darvi la possibilità concreta di provare insieme a cambiare in meglio la città, manca un centimetro al traguardo e dovete darcelo voi tra cinque giorni col vostro voto. Senza paura».

 

Direttore


Ti potrebbe interessare anche Notizie
gabriele de angelis | comizio piazza risorgimento