Nuovo ambiente - Sab edilizia
Nuovo ambiente - Venditti - Legna da ardere
Lunedì 23 Ottobre 2017

Attualità 13:55

Adunata degli Alpini, la stecca passa ad Avezzano: oltre 10mila "eroi della montagna" attesi nella città tricolore

Pietro D’Alfonso, presidente regionale ANA: "In città vanno in giro truffatori che chiedono soldi come sponsor alla manifestazione. State attenti, noi questi ladri non li abbiamo autorizzati".


20429954_10209898735201296_8227114767111571721_n.jpg

Numeri da capogiro e grande attesa per il Raduno degli Alpini del IV Raggruppamento che verrà ospitato dal 4 al 6 agosto nel capoluogo marsicano. Si tratta di un evento di fondamentale importanza in quanto il IV Raggruppamento include le regioni del centro e sud Italia e delle isole, e si prevede che porterà ad Avezzano almeno ottomila famiglie di alpini con una presenza in città di circa ventimila persone. Per tre giorni, dunque, la città di Avezzano cambierà volto: dalle cerimonie ai concerti delle fanfare fino ad arrivare alla tradizionale sfilata del raggruppamento per le vie della città, il tutto condito da tantissimo tricolore ed orgoglio per i nostri “eroi della montagna”.

 

Si è tenuta stamane, all’interno della sala consiliare del municipio di Avezzano, la conferenza stampa di presentazione dell’evento. Presenti, tra gli altri, il sindaco Gabriele De Angelis, il Presidente Regionale dell’A.N.A. (Associazione Nazionale Alpini) Pietro D’Alfonso ed il Capogruppo dell’A.N.A. Marsica Mario Sansone. A fare gli onori di casa il primo cittadino De Angelis, che attraverso una lettera ha voluto esprimere l’orgoglio, per la città che rappresenta come sindaco, di ospitare tale manifestazione: <<[…] A tutti gli alpini ed alle loro famiglie voglio rivolgere il benvenuto mio personale e dell’intera amministrazione, nella consapevolezza che la loro presenza in città, per tutto ciò che i gruppi alpini hanno rappresentato e continuano a rappresentare per la nostra storia, porterà lustro e gioia a tutti i cittadini. […] Il mio pertanto non è un auspicio ma una certezza: gli avezzanesi e i marsicani tutti, che tanti alpini hanno donato alla Patria, vi accoglieranno con l’affetto e la riconoscenza che meritate>>.

 

Nel corso della conferenza Pietro D’Alfonso ha voluto inoltre mettere in guardia i cittadini: "In città vanno in giro truffatori che chiedono soldi come sponsor alla manifestazione. State attenti, noi questi ladri non li abbiamo autorizzati". A tal proposito giunge la segnalazione da parte della sezione alpini A.N.A. di Avezzano: “Negli ultimi giorni, in occasione dell’arrivo in città del raduno, alcune persone, spacciandosi per gruppo A.N.A. di Vicenza, stanno raccogliendo somme che dicono destinate all’organizzazione dell’evento. Si chiarisce che né da parte dell’Associazione Nazionale Alpini né da parte dell’amministrazione comunale, è in corso alcuna raccolta di fondi e non lo sarà per il futuro. Pertanto, coloro che stanno operando questa raccolta lo fanno con scopi truffaldini ai danni delle persone, dei commercianti nonché del buon nome degli alpini e dell’amministrazione. Nel raccomandare di non dare alcuna somma a queste persone che stanno commettendo un reato, si chiede a tutti i cittadini di avvertire la Polizia Locale di Avezzano o le altre forze dell’ordine qualora fossero avvicinati da costoro”.

 

Oltre al dono di un quadro fatto al comune da parte degli alpini ed al rito del passaggio della storica “stecca” delle penne nere, un gesto simbolico che si ripete di anno in anno tra la città che ha appena ospitato un’adunata e un’altra, è stato presentato il ricco programma della tre giorni:

 

Venerdì 4 agosto:

Ore 16:30 - Alzabandiera (via Francesco Cilea – Madonna del Passo);

Ore 17:00 – Deposizione della corona presso il Monumento degli Alpini (via Francesco Cilea – Madonna del Passo);

Ore 17:15 – Esibizione della Fanfara Alpina (via Francesco Cilea – Madonna del Passo);

Ore 21:00 – Esibizione dei Cori Alpini (Castello Orsini).

 

Sabato 5 agosto (il mercato verrà spostato in via Mazzini):

Ore 11:00 – Ricevimento da parte del sindaco del presidente e dei consiglieri nazionali intervenuti (sala consiliare);

Ore 16:00 – Arrivo Labaro Nazionale/Onori (Piazza del Municipio);

Ore 16:45 – Deposizione della corona presso il Monumento dei Caduti (Piazza Torlonia);

Ore 17:30 – Santa Messa (Cattedrale)

Ore 18:30 – Esibizione delle Fanfare (Piazza Risorgimento).

 

Domenica 6 agosto (attesi circa 10.000 alpini):

Ore 8:30 – Arrivo dei partecipanti;

Ore 9:00 – Ammassamento (zona Chiesa Madonna del Passo);

Ore 10:30 – Schieramento Onori iniziali/Saluti delle autorità (via Francesco Cilea – Chiesa Madonna del Passo). A seguire sfilata lungo le strade della città;

Ore 17:00 – Ammaino bandiera (via Francesco Cilea – Chiesa Madonna del Passo). 

 

Idia Pelliccia 


Ti potrebbero interessare anche Annunci | Cultura | Eventi & spettacoli | Notizie