Nuovo ambiente - Sab edilizia
Nuovo ambiente - Venditti - Legna da ardere
Lunedì 20 Novembre 2017

Cronaca 10:55

L'incendio a Tagliacozzo, l'attivazione del COC e l'ipotesi dolosa: gli aggiornamenti del sindaco

21105782_10214489050688174_5394759167478075150_n.jpg

È stata annunciata ieri, a firma del sindaco Vincenzo Giovagnorio, la costituzione del Centro Operativo Comunale (C.O.C.) presso gli uffici del municipio in Piazza Duca degli Abruzzi, al fine di assicurare la direzione ed il coordinamento dei servizi di soccorso e di assistenza alla popolazione in relazione all’emergenza incendio divampato in località Colli il 28 agosto scorso. Dal pomeriggio di ieri, infatti, Vigili del fuoco, Protezione civile, amministrazione comunale, operai, tecnici e cittadini si sono messi in moto per mettere in sicurezza l'area e spegnere le fiamme. Un duro lavoro portato avanti dagli operatori in sintonia con l'apertura del COC. 


Secondo quanto pubblicato nelle scorse ore dal primo cittadino sul suo profilo Facebook, dopo l’incessante lavoro della macchina dei soccorsi e dei numerosi cittadini volontari iniziato ieri e continuato per buona parte della nottata, “La situazione dell'incendio in località Valle Bona-Colli del Sole ad ora è sotto controllo. Domati quasi tutti i fronti. Restano un presidio di Vigili del Fuoco e del Nucleo Operativo di Protezione Civile di Tagliacozzo per monitorare la situazione”.  


Gli inquirenti propendono per la natura dolosa dell’incendio, avvalorata anche dalla testimonianza pubblicata sui social dal presidente del Nucleo Operativo Volontari Protezione Civile (NOVPC) Christian Rossi“Da un incendio che repentinamente eravamo riusciti a mettere sotto controllo con i Vigili del Fuoco presso delle abitazioni lungo la Via Tiburtina, la mano criminale di un maledetto malato ha scatenato l'inferno nella zona tra Via Cupa e la Tiburtina. Abbiamo visto con i nostri occhi, io ed un vigile del fuoco, partire un innesco nella parte opposta della vallata che in un baleno si è propagato all'intero bosco”. 


Il sindaco Giovagnorio ha ringraziato infine tutti gli uomini e le donne impegnati a domare gli incendi, elogiandoli per la loro forza, generosità e determinazione: “Ringrazio i Carabinieri, i Vigili del Fuoco coordinati dal Comandante Ing. Carmine Iampieri, la Polizia di Stato, la Polizia Provinciale, il Presidente del Consiglio Regionale Peppe Di Pangrazio per il supporto nella richiesta di aiuti, i Volontari della Protezione Civile di Tagliacozzo coordinati dal Presidente Christian Tagliacozzo Rossi, l'Ing. Giuseppe Venturini e gli operai del CAM per gli allacci dell'acqua, i Volontari della Protezione Civile di Magliano coordinati da Domenico Cucchiarelli, Paolo Amicucci e Pieraldo Mercuri con i loro mezzi, Luca Casale e Dante Renzetti per la fornitura di acqua da Marsia”.


“E ancora Alfonso Gargano e Davide Paris da Villa San Sebastiano e Claudio e Vincenzo Mastroddi con le loro autobotti di acqua, l'Ing. Roberta Marcelli che ha coordinato il COC presso il Palazzo del Municipio, i nostri Operai comunali, i Vigili Urbani con Davide Casale direttamente operativo sul fronte superiore dell'incendio e i ragazzi di Onda Giovane Poggetello sul fronte occidentale. Un grazie a tutte le attività commerciali che hanno fornito acqua e ristoro alle persone impegnate, agli Assessori e ai Consiglieri comunali per la loro presenza e collaborazione. Ringrazio infine tutti coloro che hanno dato la loro generosa disponibilità, anche se poi non ne abbiamo usufruito”.

 

Foto di Christian Rossi 

 

Idia Pelliccia 


Ti potrebbero interessare anche Annunci | Cronaca | Notizie