Nuovo ambiente - Sab edilizia
Nuovo ambiente - Venditti - Legna da ardere
Sabato 23 Settembre 2017

Cultura 12:52

"Raffaele Colapietra,ieri ed oggi: rivisitazione e novità.": la manifestazione al MU.SP.A.C.

raffaele-colapietra-73162.660x368.jpg

“Raffaele Colapietra, ieri e oggi: rivisitazione e novità”. E’ questo il tema della manifestazione che si terrà presso il MU.SP.A.C, il Museo Sperimentale d’Arte Contemporanea de L’Aquila, venerì 8 settembre, alle ore 18.00.


L’associazione culturale “Quarto di Santa Giusta”, con il contributo della Fondazione Cassa di Risparmio della Provincia dell’Aquila, presenterà due opere del prof. Raffaele Colapietra.


I relatori saranno: il Prof. Ilio Leonio, già preside del Liceo Classico “Alessandro Torlonia” di Avezzano; Prof. Roberto Ricci del Liceo Classico “Melchiorre Delfico” di Teramo e membro del direttivo della Deputazione di Storia Patria d’Abruzzo; Arch. Maurizio D’Antonio, deputato di Storia Patria; Prof. Pierluigi Properzi dell’Istituto Nazionale di Urbanistica – Abruzzo e Molise.

 

La prima opera presentata sarà la la ristampa e la rivisitazione dei ben noti fascicoli di ARTE CITTA’ sulla “Forma urbana dell’Aquila dal Medioevo al ‘700”, risultato delle conversazioni seguitissime e affollatissime, che ebbero un grande successo fra il pubblico aquilano, e che si svolsero dal 10 dicembre 1986 al 2 aprile 1987, nella sede dell’Associazione Culturale “Quarto di Santa Giusta”.

 

Novità invece la seconda opera, “AQUILA 1860 – 1918  Liceo ginnasio e istituto tecnico: un percorso parallelo”, edizioni Kirke, 2017, e raccoglie, col sussidio di nutritissime appendici, studi già in precedenza variamente editi e miranti ad illustrare, per il primo cinquantennio dopo l’unità, le vicende dei due principali istituti scolastici cittadini, la “carriera” così dei docenti come degli allievi, le famiglie di provenienza di questi ultimi e la loro collocazione professionistica e sociale dopo il tirocinio scolastico, l’origine regionale e universitaria degli insegnanti e la loro svariata partecipazione alla vita pubblica aquilana.

 

Redazione AvezzanoInforma