Nuovo ambiente - Sab edilizia
Nuovo ambiente - Venditti - Legna da ardere
Giovedì 23 Novembre 2017

Attualità 10:00

In treno alla scoperta dell’emissario di Claudio

Un breve viaggio per visitare l’opera voluta dall’imperatore Claudio e la natura dell’autunno rovetano


locandina treno emissario per web.jpg

CAPISTRELLO. “In treno all’Emissario” è questo il titolo della nuova iniziativa turistica che due associazioni, gli Amici dell’Emissario e il Comitato Interregionale Salviamo la ferrovia Avezzano Roccasecca, propongono per il prossimo 11 novembre con il patrocinio dell’amministrazione comunale di Capistrello.

 

L’offerta turistica prevede un breve viaggio lungo la linea ferroviaria che attraversa la Valle Roveto a bordo dei treni ordinari che coprono la tratta. Sono previste partenze da Avezzano alle 10:15 e da Sora alle 10:20 entrambe con fermata alla stazione di Pescocanale. Chi arriva da Avezzano viaggerà sopra ad un binario che si insinua in un sistema di gallerie che superano il forte dislivello tra la stazione di Capistrello e quella di Pescocanale in uno spazio molto breve, avvalendosi di un tracciato elicoidale. Questo tratto, realizzato nel 1902, è senza dubbio un capolavoro dell’ingegneria ferroviaria come pochi al mondo. Le gallerie, scavate nella roccia seguono un percorso a spirale nel cuore della montagna secondo un raggio di curvatura che permette ai convogli di superare agevolmente il tratto in salita. Chi arriva da Sora potrà invece ammirare un paesaggio unico e rigoglioso, ricco di storia e di scorci che si aprono fra gole e declivi lasciando ammirato il viaggiatore. Giunti a Pescocanale si proseguirà a piedi lungo la meravigliosa gola del Liri. Gli Amici dell’Emissario racconteranno le vicende che nel corso dei secoli interessarono la costruzione della grandiosa opera voluta dall’imperatore Claudio e accompagneranno i turisti lungo i sentieri che conducono all’emissario restaurato nell’800 dal principe Torlonia.

 

Un itinerario attraverso i secoli in un contesto naturalistico di rara bellezza, allietato dai lievi sussulti del treno mentre lo sferragliare ritmico delle ruote sui binari è un suono che rimanda a viaggi di altri tempi. Un omaggio alla lentezza per ritrovare il piacere delle lunghe chiacchierate tra amici.

Il rientro avverrà sempre in treno, con partenza dalla stazione di Capistrello alle ore 16:04 per chi è diretto ad Avezzano e alle 16:38 per chi invece è diretto a Sora. La quota di partecipazione, comprensiva del biglietto del treno, è di 10 euro per chi proviene da Avezzano e di 15 euro per chi proviene da Sora. È previsto pranzo al sacco, ma, per chi volesse approfittare dell’occasione per degustare i sapori della cucina locale, sarà possibile prenotare presso ristoranti locali in convenzione.

 

Redazione Avezzano Informa