Nuovo ambiente - Sab edilizia
Nuovo ambiente - Venditti - Legna da ardere
Giovedì 23 Novembre 2017

Sport 06:00

Davanti a 1500 spettatori Avezzano e L’Aquila fanno 1 a 1 nel derby del rammarico

Avezzano in vantaggio alla mezz’ora del primo tempo con Dos Santos, L’Aquila pareggia con Ruci a 5 minuti dalla fine


az calcio.JPG

È stato il derby del rammarico quello giocato in casa dall’Avezzano contro L’Aquila. I marsicani, infatti, hanno visto soffiarsi la vittoria a cinque minuti dal triplice fischio dell’arbitro e si sono dovuti così accontentare di un pareggio.

 

A inizio gara i padroni di casa partono subito in attacco con il solito Mateus Ribeiro Dos Santos che già al primo minuto si insinua in area aquilana, ma viene anticipato dal numero uno Alessandro Farroni. Ci provano poi anche Michael D’Eramo e Federico Cerone, i loro tiri, però, non centrano la rete. Gli ospiti rispondono in un paio di occasioni, ma hanno la stessa sorte dei biancoverdi.

È l’Avezzano, al 28’, a sbloccare il risultato. Lo fa con Dos Santos che, in contropiede, parte dal centrocampo e semina gli avversari, calciando poi un diagonale imparabile dal portiere rossoblu. In delirio gli oltre 1500 tifosi presenti allo Stadio dei Marsi, tra loro anche il primo cittadino di Avezzano, Gabriele De Angelis. I marsicani proseguono la partita cercando il raddoppio, ma il primo tempo termina sull’1-0.

 

Nessun cambio nelle due formazioni al ripartire della gara e anche il gioco rimane equilibrato con gli ospiti che cercano il pareggio e i padroni di casa che, invece, tentano il raddoppio. Per loro le occasioni da gol più eclatanti arrivano ancora con Dos Santos che, però, non riesce a firmare la doppietta che consentirebbe ai marsicani di mettere al sicuro la vittoria. Ne approfitta allora L’Aquila che, all’85’, sfrutta il momento di difficoltà della difesa biancoverde e ottiene il pareggio con un gol di testa di Alessio Ruci. Dopo i cinque minuti di recupero assegnati dall’arbitro arriva il triplice fischio che manda le squadre negli spogliatoi con un pareggio che lascia l’amaro in bocca ai padroni di casa e anche al presidente Gianni Paris, il quale si aspettava non solo un altro risultato, ma anche un atteggiamento diverso da parte della sua squadra.

 

Redazione Avezzano Informa