Sabato 21 Aprile 2018

Attualità 18:58

"Viaggio nel Teatro": il Lanciavicchio e lo spettacolo a misura di Teatro dei Marsi

_DSF1597.jpg

“Viaggio nel teatro” è uno spettacolo site-specific, per 50 spettatori, ideato e realizzato dal Teatro Lanciavicchio per il Teatro dei Marsi di Avezzano. Una creazione originale creata appositamente per esaltare e conoscere da vicino gli spazi ampi e articolati del gioiello architettonico del territorio.

 

In collaborazione con il Comune di Avezzano, l’Assessorato alla Cultura e l'Ufficio del Teatro, “Viaggio nel teatro” è uno spettacolo itinerante. Diventano accessibili i luoghi degli addetti ai lavori: tra sottopalco e scale interne, si compirà un viaggio per incontrare personaggi perduti tra il reale e l’immaginario, tra la tradizione di un mestiere e l’innovazione della sperimentazione contemporanea. Ma non solo: nello stesso tempo è un viaggio nel teatro del novecento, alla scoperta di parole e personaggi che hanno nutrito l’immaginario degli spettatori e degli artisti durante l’ultimo secolo.

 

È assolutamente necessario prenotare perché, come ricordiamo, lo spettacolo è destinato a gruppi di 50 spettatori per volta. Sarà possibile assistere allo spettacolo il 13,14,15 dicembre alle ore 21.00, o il 16 dicembre alle ore 18.00.

 

Si incontreranno quindi maestri e protagonisti del Teatro del Novecento, e le loro opere: Eduardo De Filippo, Luigi Pirandello, Bertolt Brecht, Nikolaj Gogol, Gabriele D’Annunzio, Eleonora Duse, Konstantin Stanislavskij. Come un vero e proprio viaggio che si rispetti, avrà delle tappe che passeranno per sei quadri, a partire dal primo: “il teatro: lo spazio, il testo, la messinscena”. Si arriverà alla fine, al sesto quadro, “la rappresentazione e la vita” approdando a Berthold Brecht, grazie al quale il teatro torna ad essere quello che era nell’antichità e che l’ha reso grande e indispensabile alla società: un luogo di incontro e riflessione dell’uomo su se stesso e sulla sua condizione sociale e umana, e quindi politica. 

 

Lo spettacolo è anche un omaggio agli attori, ai registi ai tecnici e a tutte le maestranze che lavorando in primo piano o in ombra rendono ancora possibile e vivo il teatro, creazione e artistica e artigianale insieme, poetica e prosaica, violenta e sublime, sempre unica e mai uguale a se stessa. E certamente un omaggio al pubblico, che rende tutto questo possibile grazie ad un’interazione che quando è sincera rimane per sempre, indelebile.

 

Il progetto proposto dal Teatro Lanciavicchio è stato accolto con vivo interesse dall’Ufficio del Teatro e dall’Amministrazione comunale, e dal Direttore Artistico Lino Guanciale con l’intento dei diversi promotori di rafforzare il legame e la conoscenza dei cittadini e dei visitatori con il Teatro dei Marsi, e con il teatro in generale.

 

Redazione AvezzanoInforma