Giovedì 19 Luglio 2018

Attualità 06:15

Carlo Rossi è il nuovo presidente del Gal Terre Aquilane

foto Carlo Rossi.jpg

Clima di ritrovata unità ed entusiasmo nell’assemblea dei soci del Gal Terre Aquilane dove erano presenti 30 associati su 42, rappresentanti ben oltre il 91% del capitale sociale, sotto la direzione di Fernando Capone e Augusto Cicchinelli su indicazione dell’assemblea.

 

Dopo le burrascose vicende, i soci hanno avviato in autonomia tra loro, senza alcun coinvolgimento politico, una fase di dialogo e di distensione, oltre che di riflessione, per cercare una soluzione che evitasse la perdita dell’importante finanziamento regionale assegnato che avrebbe causato grave danno al territorio marsicano. Un lavoro intenso che ha visto coinvolti soci importanti del Gal Terre Aquilane come Capone e Cicchinelli, Roberto D’Amico, Roberto D’Agostino, Nino Garofali, Francesco D’Amore, i quali hanno consultato anche numerose organizzazioni professionali come Coldiretti, Cia, Confcommercio, Copagri, Confartigianato, Confesercenti, Cna, Cooperativa di Garanzia Regione Abruzzo, oltre agli enti pubblici territoriali.

 

Un lavoro intenso che ha visto, da un parte, la posizione determinante della Comunità Montana Montagna Marsicana che ha condiviso, senza problemi e senza condizionamenti, il lavoro svolto dai soci per arrivare ad un nuovo assetto societario e dall’altra anche il grande senso di responsabilità di tutti gli amministratori del Gal Terre aquilane che si sono dimessi dagli incarichi, a partire dai due Presidenti (Di Micco e Carlini), consentendo così ai soci di poter ripartire da zero con un nuovo consiglio di amministrazione.

 

Nel corso dell’assemblea è stata data lettura di un messaggio mail inviato da Rocco Di Micco in qualità di presidente che ha gestito la fase del bando Leader, il quale ha incoraggiato il nuovo CdA a proseguire nell’azione di sviluppo territoriale. L’assemblea, a sua volta, ha proceduto a ringraziare l’operato del CdA uscente il 16 luglio 2017. L’assemblea, nella totale unanimità, ha quindi eletto un nuovo consiglio composto da sette membri, cercando di scegliere le persone migliori e più competenti, anche con una ritrovata concordia sui programmi e le azioni successive stabilendo anche di verificare l’operato del nuovo organo alla data dell’approvazione del prossimo bilancio.

 

Il nuovo presidente sarà Carlo Rossi, voluto e condiviso da tutti per la sua competenza e professionalità. Rossi, con esperienza nella pubblica amministrazione, da sempre impegnato ed apprezzato nel mondo delle associazioni professionali, è stato già presidente del Gal Marsica, vicepresidente del Gal Gran Sasso Velino, consigliere d’amministrazione del Gal Terre Aquilane fino alla scadenza dello scorso 16 luglio. Vicepresidente sarà invece Francesco Sciarretta, ex assessore regionale all’agricoltura, profondo conoscitore del mondo Leader e dei suoi meccanismi, già amministratore locale nonché ex presidente del Consorzio di Bonifica dove ora è membro del consiglio. Gli altri cinque componenti del consiglio di amministrazione sono: Maria Di Genova, vicesindaco di San Benedetto dei Marsi e responsabile amministrativa del Comune di Canistro, già membro uscente del CdA; Eleonora Pensa, vicesindaco di Cappadocia e profonda conoscitrice dello sviluppo locale, impegnata, tra l’altro, nel Patto territoriale Marsica; Roberto Di Salvatore, giovane avvocato marsicano impegnato e conosciuto nel mondo delle imprese e del credito; Paolo Cotardo, socio del Gal e imprenditore nel settore dei servizi, impegnato nel sociale; Marcello Gallese, imprenditore e consulente marsicano nel settore delle nuove tecnologie.

 

L’assemblea ha provveduto anche alla revoca delle delibere assunte negli ultimi cinque mesi riguardanti le nomine dei vari CdA oggi superati nonché la rinuncia di ogni ricorso all’arbitrato da parte di tutti i soci.

 

«Auspico ora che la ritrovata unità tra tutti i soci rimetta al centro unicamente gli interessi del territorio» ha dichiarato il nuovo presidente «lavoreremo da subito per sottoscrivere la convenzione con la Regione Abruzzo, per la quale ho ricevuto già delega dall’assemblea, ed avviare tutte le azioni necessarie per l’attuazione del progetto Leader». «Ringrazio tutti i soci per la fiducia accordata» ha aggiunto Rossi «e anche a nome del nuovo CdA assicuro il massimo impegno affinché da queste importanti risorse del PSR si possano trarre i maggiori benefici per la nostra Marsica, chiamando fin da subito ad una concreta collaborazione tutti i sindaci e le istituzioni del territorio».

 

Redazione Avezzano Informa


Ti potrebbero interessare anche Regione | Politica | Notizie
gal terre aquilane | carlo rossi