Sabato 22 Settembre 2018

Cronaca 15:10

Operazione “Periferie sicure”: controlli dei Carabinieri in tutta la provincia dell’Aquila

Recuperata, a Tagliacozzo, la refurtiva rubata nella sede della Pro Loco di Gallo


cc tagliacozzo.JPG

Sabato sera di controllo straordinario del territorio per la Compagnia dei Carabinieri di Tagliacozzo con il rinforzo della Compagnia di intervento operativo dell’VIII reggimento Lazio. “Periferie sicure”, questo il nome dell’operazione finalizzata al contrasto alla microcriminalità in genere. Diverse pattuglie del Nucleo Operativo e Radiomobile e delle Stazioni dipendenti sono state dislocate sul territorio della Compagnia, dove hanno ispezionato alcuni esercizi pubblici, effettuato posti di controllo e soprattutto hanno svolto attività preventiva contro furti e rapine.

 

Sono state controllate più di 100 persone e numerosi autoveicoli. Durante il servizio un 50enne con precedenti di polizia, sottoposto a perquisizione personale, è stato trovato in possesso, senza giustificato motivo, di un coltello a serramanico proibito, ed è stato per questo deferito all’Autorità Giudiziaria. I militari hanno inoltre segnalato alla Prefettura dell’Aquila per “detenzione per uso personale di sostanze stupefacenti” tre giovani trovati in possesso di alcuni grammi di cocaina e hashish.

 

Nel corso del servizio, a seguito di perquisizione domiciliare, i militari operanti hanno deferito alla Procura della Repubblica del Tribunale di Avezzano un 59enne di Tagliacozzo perché ritenuto responsabile di “furto aggravato” perpetrato alcuni giorni fa nella sede della Pro Loco di Gallo, frazione di Tagliacozzo. All’interno della sua abitazione, infatti, è stata rinvenuta tutta la refurtiva consistente in notevole materiale elettronico.

 

L’operazione “Periferie Sicure” è stata svolta nell’intero territorio del comando provinciale dei dell’Aquila, dal 15 al 20 gennaio. Sono stati sottoposti a verifiche amministrative bar, sale giochi, pub e locali di intrattenimento interessati dalla movida e sono stati controllati anche numerosi pregiudicati e persone colpite da misure di prevenzione personale, sottoposte agli arresti domiciliari o in stato di detenzione domiciliare.

 

Oltre all’VIII reggimento Lazio, erano presenti i rinforzi del Nucleo CC Ispettorato del Lavoro di L’Aquila, del N.A.S. CC di Pescara e dalle unità cinofile del Nucleo CC Cinofili di Chieti. Sono stati complessivamente impiegati 138 militari, con l’utilizzo di 63 mezzi e in totale identificate 303 persone, mentre sono 188 i veicoli controllati, dei quali 3 sottoposti a sequestro. Quattro le persone tratte in arresto e 22 quelle denunciate in stato di libertà. Sono stati sequestrati complessivamente circa500 grammi di hashish e oltre 62 grammi di cocaina. Inoltre sono state effettuate 13 perquisizioni personali, 6 perquisizioni veicolari e 9 domiciliari con il sequestro di un’arma bianca. Infine, sono stati controllati 28 esercizi pubblici, di cui due contravvenzionati per un totale di nove contravvenzioni contestate.

 

Redazione Avezzano Informa


Ti potrebbero interessare anche Cronaca | Notizie
carabinieri | operazione periferie sicure