Nuovo ambiente - Sab edilizia
Nuovo ambiente - Venditti - Legna da ardere
Martedì 20 Febbraio 2018

Cultura 16:15

De Angelis accende i riflettori sul nuovo “Premio Avezzano” con Ottaviano Del Turco in regia

Quello che era “l’evento” culturale per antonomasia della città torna a rivivere dopo 18 anni di assenza con l’impegno dell’Amministrazione e della Fondazione Carispaq


De Angelis Del Turco.jpg

AVEZZANO. Torna a vivere dopo 18 anni dall’ultima edizione il “Premio Avezzano”, la rassegna di pittura e scultura che per lungo tempo ha rappresentato per il capoluogo della Marsica un’importante finestra sull’arte contemporanea.

 

Il sindaco di Avezzano Gabriele De Angelis ha presentato il comitato tecnico-scientifico che si occuperà del Premio, presieduto da Ottaviano Del Turco. Il gruppo di lavoro sarà composto da Alberto Di Fabio, artista che vive e lavora tra Roma e New York, Alberto Cicerone, architetto, unico artista al mondo con tre opere di arte sacra nella Cappella Sistina, Ilio Leonio, ex dirigente scolastico del Liceo Artistico Bellisario e vice presidente della Pro loco di Avezzano, Donata D’Annunzio Lombardi, soprano di fama internazionale, Ernesto Di Renzo, antropologo e docente universitario, Giuseppe Cipollone, insegnante di Arte dei metalli e oreficeria del Liceo Bellisario, Marcello Ercole, pittore che si è formato tra Parigi e Berna e Nazzareno Mascitti, professore e rappresentante della Fondazione Carispaq.

 

Del Turco, che quando si tratta di pittura o di arte nelle sue varie forme si trova perfettamente a suo agio, ha accettato la sfida di buon grado: «Sono onorato di condividere con i miei compagni di viaggio il rilancio di una delle iniziative culturali storicamente più rilevanti per Avezzano. Il Premio è stato una fucina di artisti che vi hanno trovato lo slancio per svolgere una funzione decisiva nella storia dell’arte di questo territorio. Per questa avventura sono stato stimolato dall’impegno e dalla passione di Gabriele De Angelis così chiederò al sindaco di metterci tutta la sua disponibilità per aiutare il nostro gruppo di lavoro». «Ringrazio l’amministrazione comunale» ha poi chiosato l’ex senatore «e lavoreremo affinché il Premio Avezzano prenda respiro regionale ma anche nazionale».

 

«Il comitato inizierà a lavorare già da domani» ha dichiarato De Angelis, che è anche a guida dell’assessorato alla Cultura «il Premio Avezzano sarà inserito nel calendario degli eventi culturali del 2018. Il gruppo di lavoro, guidato da Del Turco, individuerà le modalità dello svolgimento, le location che faranno da sfondo, gli spazi e il periodo in cui prenderanno vita le esposizioni». «Lo scopo» ha aggiunto il primo cittadino «è tornare a dare spazio agli artisti locali che potranno valorizzare le loro opere e mostrarle al pubblico, confrontandosi anche con altre realtà di più ampio respiro».

 

«Così facciamo partire il 2018 nel migliore dei modi» ha commentato ancora il sindaco «col rilancio di un evento che portò tanto lustro e prestigio ad Avezzano. Un evento che purtroppo non si svolge più da 18 anni visto che l’ultima edizione risale al 2000. In città si avverte forte un fermento crescente nel settore della cultura per questo accendiamo un faro più luminoso rivolto alle sensibilità artistiche di Avezzano e della Marsica». «Insieme a tutti i componenti del comitato» ha infine concluso De Angelis «avvicineremo ai lavori gli studenti e in particolare quelli del Bellisario. Il concorso sarà uno spazio aperto anche per i ragazzi che avranno la possibilità di formarsi grazie all’arte dei professionisti accreditati che hanno dato la loro disponibilità a collaborare». (Mc.dB.)