Martedì 17 Luglio 2018

Attualità 14:35

Sicurezza cittadina: approvato ad Avezzano il piano di controllo coordinato del territorio

incontro sicurezza az.jpg

AVEZZANO. Approvato, nella sede del Comune di Avezzano, nel corso della riunione del comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza pubblica, il piano di controllo coordinato del territorio di Avezzano, presentato agli organi di informazione dal prefetto di L’Aquila, Giuseppe Linardi, e dal sindaco di Avezzano, Gabriele De Angelis.

 

«Con l’approvazione del piano» ha spiegato il prefetto «si giunge a compimento di un lungo percorso di lavoro, un’esperienza pilota in Abruzzo e inedita in una città non capoluogo di provincia, un progetto che segna un livello di collaborazione importante tra le forze dell’ordine e la polizia locale di Avezzano. Avezzano sarà divisa in due macro zone, una a nord e una a sud, in cui opereranno polizia di stato e carabinieri ruotando ed evitando sovrapposizioni e diseconomie. Tutto ciò sarà reso più efficace dalla collaborazione offerta dalla polizia locale che, nell’arco delle 24 ore, si occuperà dell’incidentistica stradale anche notturna, facendo sì che le forze dell'ordine possano concentrarsi sulla prevenzione e repressione della criminalità».

Linardi ha poi ringraziato il sindaco di Avezzano per la sua disponibilità a partecipare a un sistema coordinato di attività e prevenzione di altro profilo. «Un ottimo inizio» ha sottolineato «che si intensificherà sempre di più al fine di passare dalla fase del controllo del territorio a quella del territorio controllato, un risultato reso possibile dall’impegno straordinario della polizia locale di Avezzano».

 

«Si tratta di una novità assoluta» ha dichiarato De Angelis «e siamo orgogliosi di aver aderito per primi in Abruzzo, è un impegno per l’amministrazione particolarmente oneroso, poco più di 200mila euro prelevati da risorse di bilancio, che concretizza la nostra volontà di investire sulla sicurezza, una delle priorità più qualificanti della nostra azione amministrativa. Voglio ringraziare a tal proposito il prefetto, le forze dell’ordine e in particolare la nostra polizia locale, che ha aderito con le giuste motivazioni a questa iniziativa, che vedrà i nostri agenti impegnati h24 per facilitare il lavoro delle forze dell'ordine».

«Non a caso» ha evidenziato ancora il primo cittadino «nel riorganizzare il fabbisogno di personale del Comune abbiamo implementato il corpo, assumendo già due agenti prima del 31 dicembre e altri due verranno assunti nel 2018. Non solo, si sta studiando una convenzione, cui hanno manifestato interesse 11 sindaci di comuni limitrofi, per dare vita a un’azione di polizia municipale unificata per rendere ancora più incisiva e diffusa questa collaborazione».

 

All’incontro in Comune erano presenti anche il vice questore vicario Olimpia Abbate, il commissario della Polizia di Stato e vice questore Giancarlo Ippoliti, i vice prefetti Franca Ferraro e Maria Cristina Di Stefano, il vice prefetto aggiunto Giuseppe Girolami, il comandante provinciale dei Carabinieri, colonnello Antonio Servedio, il comandante provinciale della Guardia di Finanza, colonnello Sergio Aloia, il comandante della Polizia Locale di Avezzano Luca Montanari, il comandante della Polizia Provinciale Antonio Del Boccio, il comandante dei carabinieri di Avezzano, capitano Pietro Fiano e l’assessore del Comune di L’Aquila Emanuele Imprudente.

 

Redazione Avezzano Informa