Nuovo ambiente - Sab edilizia
Nuovo ambiente - Venditti - Legna da ardere
Martedì 20 Febbraio 2018

Attualità 19:10

Avezzano “città giardino”: al via i lavori per un nuovo impianto di irrigazione a piazza Torlonia

Piazza Torlonia.jpg

AVEZZANO. Ancora qualche giorno e piazza Torlonia sarà chiusa ai pedoni per l’avvio dei lavori di riqualificazione, che prevedono, oltre alla cura del verde, anche il rifacimento completo dell'impianto di irrigazione.

 

«All’inizio verrà lasciato libero il solo percorso perimetrale esterno» spiega il dirigente del settore ambiente, Massimo De Sanctis «successivamente sarà chiuso anche quello. I cittadini saranno informati sulla chiusura dei viali attraverso appositi segnali, nastri rossi o recinzioni tipo quelle che contraddistinguono i cantieri. I lavori dureranno al massimo 120 giorni ovviamente nella speranza di ultimarli prima».

 

«Entro circa 15 giorni» aggiunge l’assessore all’ambiente, Crescenzo Presutti «saranno invece avviati i servizi di manutenzione del verde su tutta la città che comprendono l’eliminazione di circa 200 ceppi presenti all’interno del quadrilatero, inteso come il perimetro di via Monte Velino, via Montello, via XX Settembre, via Roma. Sono ceppi di alberi già abbattuti in passato e mai reimpiantati. Ora invece è stata già decisa la messa a dimora di nuove piante che andranno a prendere il posto dei ceppi rimasti nelle aiuole».

 

Contemporaneamente l’ufficio verde pubblico sta lavorando su un progetto che interessa via Corradini, riguardante la sistemazione di tutte le alberature della strada. Tutti questi lavori sono preliminari alla gara complessiva del verde pubblico, illustrata qualche giorno fa in Comune, i cui tempi di realizzazione e affidamento dei lavori si protrarranno presumibilmente fino ad agosto. In questo caso i tempi rispettano le procedure di gara europea.

 

«Di volta in volta» conclude Presutti «decideremo di limitare il traffico sui tratti interessati dai lavori cercando di arrecare minor disagio possibile ai cittadini che saranno adeguatamente informati sui tempi e sulle vie interessate. Il tutto per restituire agli avezzanesi una città nuova che sia una città giardino».

 

Redazione Avezzano Informa