Giovedì 20 Settembre 2018

Attualità 22:22

Don Domenico Ramelli: Magliano ti saluta e ti ricorda

thWQTY04WX.jpg

E’ morto Monsignor Domenico Ramelli, rettore del Pontificio Seminario Regionale “San Pio X” di Chieti, vicario episcopale per le comunicazioni sociali, vicario generale della diocesi di Avezzano.


Le esequie, presiedute dal vescovo dei Marsi, Pietro Santoro, saranno celebrate domani 17 febbraio, alle ore 15, presso la chiesa parrocchiale di Santa Lucia in Magliano, dove è allestita la camera ardente. La messa del settimo giorno verrà celebrata nel suo paese natale, Cerchio, sabato 24 febbraio.

 

Ma, per un maglianese, era semplicemente Don Domenico. La notizia della sua scomparsa ha sicuramente destato in tanti tristezza, e profondo dispiacere. Spesso, e superficialmente, non si pensa all’importanza di un parroco nelle nostre vite. Teniamo conto di familiari, amici, conoscenti, ma non sempre ci ricordiamo di come il tempo sia scandito dalla presenza affettuosa di un parroco.


Eppure, se guardo indietro alla mia infanzia e adolescenza, insieme a tutti gli altri ragazzi di Magliano, per ogni tappa abbiamo un suo ricordo, una foto, un aneddoto.

 

Per molti Don Domenico è stato il parroco che ha celebrato il matrimonio dei nostri genitori, ci ha battezzati, ci faceva vedere film in sala parrocchiale, ci spingeva ad essere diligenti durante le ore di catechismo (e sorrideva sapendo che fosse impossibile), ci ha dato la prima comunione e ci ha cresimati insieme al vescovo Santucci. E quante estati al Grest! E poi le messe della domenica, perché in un paesino come Magliano dopo la messa delle undici si rimane sempre fuori per un saluto, a chiacchierare, e lui uscendo per ultimo dalla chiesa non si risparmiava mai e si fermava sempre. E poi con un “buona domenica”, a passi lenti, rientrava nella casa parrocchiale.

 

La strana sensazione è quella di aver perduto un pezzo della propria vita, come se anche smettendo di fare il parroco a Magliano durante questi anni abbia continuato a guardarci crescere da lontano. Proprio come il bene di Dio che ovunque ci segue, e questa credo sia stata la sua testimonianza migliore.

 

Ludovica Salera

 

 


Ti potrebbe interessare anche Notizie
don domenico ramelli | magliano | parroco | ricordo | pietro santoro