Venerdì 20 Aprile 2018

Attualità 19:30

L’espressione culturale e artistica di Mulas in mostra ad Avezzano

Opere Mulas.jpg

 

AVEZZANO. Ancora un’importante esposizione ad Avezzano con “Memorie del paesaggio”, il vernissage che permetterà al pubblico di ammirare le opere di Franco Mulas.

L’esposizione è promossa da “Studio Uno ripartiamo da zero” e verrà presentata il 28 aprile, alle 18, nei locali del circolo iniziative culturali “Studio Uno” in piazza Castello ad Avezzano. Oltre all’artista, sarà presente anche il critico d’arte Lorenzo Canova il quale illustrerà le opere di Mulas presentando anche il catalogo redatto dallo “Studio Uno Ripartiamo da Zero”.

 

Mulas vive e lavora a Roma dove ha studiato pittura all’Accademia di Francia. Nel 1989 ha ricevuto il Premio Presidente della Repubblica dell’Accademia di San Luca per la pittura. Le sue opere sono il frutto di una paziente costruzione pittorica e luminista, dove le immagini emergono da luoghi lontani. Gli avvenimenti si fondono e vengono riportati alla luce tramite un fitto intrecciarsi di ramificazioni di memorie passate.

Sue mostre personali sono state allestite in importanti gallerie e musei italiani: “La Nuova Pesa” a Roma, la “Bergamini” e la “Trentadue” a Milano, la “Forni” a Bologna, la “Ca’ D’oro” a Roma. Nel 1981 ha partecipato alla mostra “Arte e Critica” alla Galleria Nazionale d’Arte Moderna di Roma, mentre nel 1991 gli viene allestita una grande mostra antologica a Palazzo Braschi a Roma. Nel 1998 al Palazzo dei Priori di Volterra ha esposto 20 anni del suo lavoro “Dipinti 1980-1998”.

È stato poi invitato in varie rassegne d’arte in Italia e all’estero: Quadriennale di Roma, Biennale di Milano, Premio del Fiorino di Firenze, Biennale di Venezia, Pittura italiana Vienna-Varsavia, Arte italiana San Paolo del Brasile. Una sua importante personale si è svolta nell’estate 2013 al Museo Carlo Bilotti di Roma. Da luglio a settembre 2017 nelle sale del Palazzo dei Capitani di Ascoli Piceno si è svolta una grande mostra antologica. La stessa mostra si inaugurerà il 16 dicembre a Sassoferrato.

 

Avezzano potrà vivere così un momento davvero importante grazie alla presenza di un artista di massima espressione culturale.

 

Redazione Avezzano Informa