Mercoledì 19 Settembre 2018

Attualità 06:00

Promuovere e valorizzare il proprio territorio: nasce a Villavallelonga il “Comitato per la tutela e la conservazione del patrimonio naturale”

villavallelonga.jpg

VILLAVALLELONGA. Si è concluso l’iter burocratico che ha formalizzato la nascita del “Comitato per la tutela e la conservazione del patrimonio naturale di Villavallelonga”. Un comitato che affonda le sue radici nella forte volontà e determinazione, da parte di giovani cittadini del comune di Villavallelonga, di dare voce e potere d’azione a tutti coloro che credono e sentono di voler riaffermare, oltre il diritto costituzionale di cittadinanza attiva, il diritto/dovere a tutelare e promuovere la spinta alla conservazione e valorizzazione sostenibile del patrimonio del territorio di Villavallelonga, bene dell’intera comunità umana.

È stata quindi creata un’associazione senza fini di lucro i cui obiettivi, come risultano dall’articolo 2 dello statuto approvato dall’assemblea degli aderenti, sono preservare il prestigioso patrimonio naturale ricompreso nel territorio del comune di Villavallelonga; promuovere il dialogo tra le istituzioni locali e i cittadini, per il loro coinvolgimento nella progettazione e implementazione d’interventi di potenziale impatto ambientale; promuovere e valorizzare la natura e l’ambiente montano anche attraverso lo sviluppo dell’ospitalità turistica, dell’agricoltura e dei prodotti autoctoni per il miglioramento e la valorizzazione del territorio; favorire iniziative di formazione e aggiornamento sui temi dell’ambiente e della fauna selvatica, in collaborazione con enti pubblici e privati, università, fondazioni e altre associazioni; favorire la conoscenza del territorio attraverso l’organizzazione di visite guidate, mostre, fiere, convegni e seminari; promuovere ogni iniziativa ritenuta opportuna per il conseguimento delle finalità per cui il comitato nasce, anche in via amministrativa e innanzi alla magistratura.

 

Del gruppo promotore fanno parte cittadini residenti e assidui frequentatori di Villavallelonga, che si dicono “preoccupati da quello che appare loro come un inarrestabile declino del paese, dal suo progressivo spopolamento, dallo svilimento e dal degrado ambientale e dal pericoloso isolamento causato dalle gravi ed estemporanee iniziative dell’attuale amministrazione comunale”.

“La stessa proposta avanzata dall’amministrazione comunale e relativa all’uscita dal Parco” fanno sapere i promotori della neonata associazione “non sposa minimamente, a nostro avviso, un approccio teso alla crescita e al dialogo fra le istituzioni; organi che dovrebbero sostenere, attraverso politiche idonee, la creazione di rete e lo sviluppo sostenibile e non l’isolazionismo. Villavallelonga, quale parte integrante del Parco Nazionale d’Abruzzo, Lazio e Molise fin dalla sua costituzione nel lontano 1923, non può e non deve negare questa appartenenza”.

 

Il gruppo promotore, costituito da persone con opinioni politiche tra loro diverse, si propone come unico obiettivo la tutela e la conservazione del territorio e non è mosso da altra motivazione che non quella esplicitata nello statuto. L’assemblea degli aderenti ha nominato il consiglio direttivo che, a sua volta ha nominato il presidente, nella persona di Domenica Miele, il vicepresidente, nella persona di Maria Grazia Mastrella, il segretario/cassiere nella persona di Luca Bianchi e il revisore dei conti nella persona di Antonia Lippa.

 

Il gruppo promotore è orgoglioso della giovane età di tutti i componenti del direttivo e delle cariche esecutive, considerato come segno dell’amore della nuova generazione verso il proprio paese natale e della volontà di essere protagonista del proprio futuro. Il comitato dà appuntamento a una prossima iniziativa di presentazione che si terrà entro il mese di maggio.

 

Redazione Avezzano Informa