Martedì 20 Novembre 2018

Attualità 20:05

No cyberbullying at school: il Vitruvio continua il suo progetto Erasmus

xx.jpg

No cyberbullying at school: Il Liceo Vitruvio continua il percorso contro il bullismo con un progetto Erasmus. Una conferenza tutta in inglese, in cui il 3 maggio gli studenti sono stati sia spettatori che attori.


La conferenza fa parte di un progetto di respiro internazionale, durante il quale si è passati da lezioni multimediali a presentazioni illustrative del fenomeno del bullismo e delle sue origini; si è proposta la visione di un cortometraggio, prodotto dai ragazzi, per mostrare un episodio esemplare di vittima e bullo fra i banchi di scuola; infine sono state rappresentate diverse pièces teatrali, di grande carica emotiva e in grado di suscitare tanta partecipazione negli spettatori.


Il liceo avezzanese è infatti in prima linea impegnato nel Piano Nazionale per la prevenzione dei fenomeni di bullismo e cyber-bullismo e attraverso questo evento si è inserito all’interno del progetto Erasmus + Key action 2.


Partner dell’iniziativa internazionali, come Agrupamento de Escolas de Moure e Ribeira do Neiva (AEMRN), Portogallo, Faik Erbağı Secondary school, Ankara - Turchia; Ud'Anet Srl-  Italy; Danmar company - Polonia.


Una rappresentanza di docenti coinvolti, accompagnati dalla dott.ssa Rossella Mosca, dell’Ufficio Scolastico Regionale, è stata accolta dalle parole di gratitudine del Dirigente Scolastico Francesco Gizzi per aver coinvolto l’istituto in un progetto di respiro internazionale e ha vissuto una mattinata in cui gli studenti sono stati i veri protagonisti.