Martedì 20 Novembre 2018

Attualità 15:34

Tutti in sella: presentato ad Avezzano il progetto della nuova pista ciclabile

33426020_10156227623516702_3397175412940341248_n (1).jpg

Avezzano dal cuore verde: dimenticare le auto e concedersi una bella passeggiata in bicicletta, rendendo la città attrattiva, divertente e green. È il nuovo progetto presentato ieri pomeriggio al Comune di Avezzano, dal sindaco Gabriele De Angelis e da una parte della giunta, a numerose associazioni della città, che prevede una nuova pista ciclabile.

 

La pista collegherà piazza Torlonia con piazza della Repubblica, piazza Risorgimento continuando per via Marconi, per poi proseguire lungo Corso della Libertà fino a piazza Matteotti e al fondamentale snodo della stazione ferroviaria.

 

Presentato iI progetto, ora i prossimi imminenti passi saranno ora l’approvazione in giunta del progetto esecutivo e la gara di appalto, per poter aprire in tempi rapidi il cantiere.

 

Sarà un opera importante, in quanto l’architetto Tursi, un autore del progetto, ha sottolineato l'importante la realizzazione degli scivoli sulle rampe di scale del sottopasso ferroviario «così non sarà più necessario sollevare la bicicletta mentre si sale o scende».  «In tal modo», ha proseguito l’architetto, «si eliminerà la barriera costituita dalla ferrovia e finalmente anche la ciclabile di Borgo Pineta potrà esprimere tutto il suo potenziale. Lungo il tratto di via Allende, infatti, è prevista a breve la realizzazione di una ciclabile di raccordo tra quella di Borgo Pineta e il sottopasso della stazione, in concomitanza con la realizzazione del nuovo terminal bus».

 

Ad illustrare il progetto, insieme appunto ad Alessandro Tursi, anche il responsabile dell’ufficio tecnico, l’ingegnere Francesco Di Stefano, l’architetto Antimo Rauso, Veronica Sgarra e il professore del Dipartimento di Ingegneria Civile, Edile e Ambientale dell’Università della Sapienza, Luca Persia, che si sono occupati della progettazione, per conto del Comune di Avezzano.

Il sindaco De Angelis ha chiarito che il progetto della nuova pista ciclabile si inserisce in un più ampio intervento che mira a riqualificare e rendere maggiormente vivibile e attrattivo tutto il centro della città, che ha grandi possibilità tutte da sviluppare.

 

I progettisti chiariscono che oltre al fondamentale collegamento nord-sud «sono previste e finanziate nel progetto in corso anche le prime ramificazioni a rete: un breve tratto monodirezionale che collega via Marconi con la piazza del Mercato lungo via Croce, quindi un tratto lungo via Roma da piazza Torlonia a via Marruvio, e lungo quest’ultima come ciclabile monodirezionale protetta per consentire alle bici di percorrerla anche in senso inverso al senso unico fino al perimetro della pianificata Zpp. La passeggiata perimetrale di piazza Torlonia, snodo strategico per future ramificazioni della rete ciclabile verso altri poli attrattori, viene semplicemente regolamentata come ciclopedonale in quanto già strutturalmente adatta a questo uso».

 

L’intervento rientra nel più ampio progetto sulla sicurezza stradale denominato “Sicura 2”, cofinanziato dal Ministero e prevede un costo complessivo di 340mila euro che, oltre ai lavori per le opere, include i costi per la sicurezza, le spese tecniche, l’Iva e gli interventi di segnaletica, diffusi per migliorare la sicurezza delle strade cittadine.