Venerdì 22 Giugno 2018

Attualità 06:15

Pro Loco: la nuova legge regionale

LOGO-PRO-LOCO.png

Gestione Pro Loco: nasce albo unico abruzzese e tavolo tecnico. È stata promulgata la legge riorganizzativa “Norme per la promozione ed il sostegno delle Pro Loco” dal presidente Luciano D’Alfonso lo scorso 22 maggio ed entrerà in vigore il giorno successivo a quello della pubblicazione.


La legge regionale contiene numerose innovazioni introducendo l'iscrizione obbligatoria delle associazioni Pro Loco su un Albo UNICO Regionale e istituisce, inoltre, il Comitato Regionale Abruzzese dell'UNPLI (Unione nazionale Pro Loco d'Italia) che riconosce alle associazioni il ruolo di promozione ed accoglienza turistica. Il Comitato Abruzzese può essere destinatario di contributi diretti per la sua attività, oltre che per progetti di rilievo sovracomunale, provinciale, e regionale.


Il nuovo provvedimento stabilisce norme transitorie che disciplinano le iscrizioni: le Pro Loco già iscritte agi Albi Provinciali - disciplinate dalla vecchia legge - saranno catalogate di diritto all'Albo Regionale provvisorio che sarà on line sul BURAT ed avranno 60 giorni, dalla pubblicazione della L.R. n°9, per completare la registrazione all'Albo Regionale. Le Pro loco che non adempiranno saranno cancellate d'ufficio dall'Albo definitivo che la Regione pubblicherà sul BURAT e dovranno fare nuova domanda d'iscrizione.


Grazie alla nuova legge regionale per la prima volta i Comuni, previa convenzione, potranno attribuire alle Pro Loco attività di promozione delle riserve naturali e dei musei mentre- altra novità- le associazioni Pro loco potranno gestire rifugi montani, case per ferie, curare l'accoglienza dei turisti con l'apertura di appositi uffici - eventualmente in collaborazione con Enti e associazioni - dandone comunicazione al Servizio regionale competente.


Ti potrebbe interessare anche Notizie
pro loco | legge regionale | riorganizzazione | albo