Politica 17:30

La Lega a corto di candidati ripiega su Carmine Silvagni abbandonato dai civici

8164FD10-6B4A-4C61-9E27-1E59204F2705.jpeg

Avezzano. Continuano le giravolte di partiti e aspiranti candidati alla carica di sindaco in vista delle prossime elezioni amministrative.

 

Finito prima di iniziare il sodalizio con i civici  Dominici  Ridolfi e Pierleoni e dopo le prove di colloquio con Ezio Stati, Carmine Silvagni che da mesi propone la sua candidatura, approda in casa Lega.

Il partito di Salvini sembra infatti aver accantonato le candidature a sindaco di Avezzano dei suoi iscritti Tiziano Genovesi, Antonio Morgante, Sandro Stirpe e Antonio Tudico probabilmente a causa del loro appoggio alle ultime regionali a candidati non marsicani.

In Regione è infatti rientrato il Vigile del Fuoco aquilano Emanuele Imprudente appoggiato da Stirpe e Morgante che hanno fatto mancare il sostegno al candidato avezzanese Leonardo Casciere.

 

A causa quindi delle frizioni interne al partito, i vertici sembrerebbero aver ripiegato su Silvagni, fratello di Renata ex assessore al Commercio nell'amministrazione a guida De Angelis, abbandonato dai civici e non iscritto alla Lega.