Nuovo ambiente - Sab edilizia
Nuovo ambiente - Venditti - Legna da ardere
Mercoledì 23 Agosto 2017

09-05-2015
Cammino.jpeg

Avezzano Informa sul cammino di Maria Caterina De Blasis


03-06-2015

Il 2 giugno, a Morino, la fine del Cammino dell'accoglienza e la Festa della Repubblica

 

MORINO. Sarà una giornata di festa con un triplice scopo quella che oggi animerà Morino Vecchio. Tra i resti dell’antico borgo, abbandonato all’indomani del 1915 e da poco riportato alla luce, si celebreranno, infatti, la fine del Cammino dell’accoglienza, il Centenario del terremoto e la Festa della Repubblica.

 

Un’importante cerimonia per la quale si attendono quasi mille persone e a cui interverranno il presidente della giunta regionale Luciano D’Alfonso, il presidente del consiglio regionale Giuseppe Di Pangrazio, il prefetto della provincia dell’Aquila Francesco Alecci e il nuovo presidente della Provincia Antonio De Crescentiis A fare gli onori di casa il sindaco di Morino Roberto D’Amico e il presidente del locale comitato per il centenario del terremoto Giancarlo Rossetti, a cui si uniranno i responsabili delle altre organizzazioni che hanno promosso l’evento: il presidente dell’Associazione “Cammino dell’accoglienza” Carlo Komel, il presidente dell’Istituzione centenario del terremoto della MarsicaGiovanbattista Pitoni, il coordinatore del comitato rovetano Mauro Natalia e la responsabile della rete “Scuole in cammino” Anna Amanzi. A coordinare i lavoriSergio Natalia, direttore dell’Istituzione centenario del terremoto della Marsica.

 

La cerimonia, durante la quale gli studenti marsicani esporranno i lavori realizzati dalle loro scuole sulle tematiche legate al terremoto, vedrà la partecipazione anche di tutti i sindaci della Marsica e sarà allietata dal coro dell’Istituto Comprensivo “Collodi-Marini” di Avezzano e dalla Banda di Balsorano. Ci sarà, inoltre, l’inaugurazione di due sculture: la statua simbolo del Cammino dell’accoglienza, realizzata dagli studenti del Liceo Artistico “Bellisario” di Avezzano e la “Fiamma della vita”, dedicata al sisma del 1915, ad opera dell’artista Samuele Di Marco.

 

Al termine della mattinata, il pranzo a base di prodotti tipici offerto dalle associazioni del centro rovetano.

L’intera manifestazione sarà realizzata con il contributo della Cooperativa Dendrocopos e della Consulta delle associazioni di Morino


18-05-2015

Si fa sempre più vicina la data d’inizio della II edizione del Cammino dell’Accoglienza e proseguono gli incontri tra gli organizzatori della tre giorni di marcia, le amministrazioni comunali e le associazioni già a lavoro per accogliere gli escursionisti che parteciperanno all’iniziativa.

 

Grazie alla nuova struttura del Cammino dell’Accoglienza, promosso dall’omonima associazione insieme ai fondatori dell’iniziativa: Anpi Marsica, “Il Liri” e le sezioni Cai di Avezzano, Valle Roveto e, da quest’anno, anche di Sora, l’organizzazione della seconda edizione si arricchisce anche di nuovi partner istituzionali. Unitamente ai Comuni della Valle Roveto, di Avezzano, Luco dei Marsi e Castellafiume, saranno coinvolti, infatti, anche quelli di Sora, Pescosolido e Filettino e, oltre alla Provincia dell’Aquila, è stata interessata anche quella di Frosinone, insieme alla diocesi di Sora-Cassino-Aquino-Pontecorvo e a quella dei Marsi.

 

Sono state poi invitate tutte le Associazioni che operano nei paesi attraversati dal Cammino e tutte le Scuole che, da quest’anno, si sono riunite in una rete di lavoro denominata “Scuole in Cammino”, grazie alla quale sono coinvolte in diversi seminari tematici e si stanno impegnando nella realizzazione di documenti e materiale artistico che verrà poi esposto al termine del Cammino, proprio a Morino Vecchio. Sempre tra i resti dell’antico borgo verrà posizionata anche la scultura simbolo dell’iniziativa: la “Madre Terra accogliente” progettata, lo scorso anno, da uno studente di Luco dei Marsi, e realizzata dai ragazzi del Liceo Artistico “Bellisario” di Avezzano, guidati dalla professoressa Stefania Ferella.

 

La manifestazione del 2 giugno, infine, sarà realizzata con il contributo dell’Istituzione Centenario Terremoto della Marsica e del Comitato Centenario Terremoto Valle Roveto.

 

Per iscriversi al Cammino basta visitare il sito http://www.camminodellaccoglienza.it/ed accedere alla pagina “Come partecipare-Iscrizioni”. Vi aspettiamo!

09-05-2015

Manca davvero poco alla partenza: il 31 maggio prenderà il via la II edizione del Cammino dell’Accoglienza e Avezzano Informa ci sarà!

Tra il nostro giornale - già organo di divulgazione ufficiale di Scuole in cammino, la rete di lavoro formata da 16 Istituti Scolastici marsicani - e l’associazione che organizza l’importante tre giorni di marcia, è nata, infatti, una collaborazione che permetterà ai lettori di trovare, in questa rubrica, tutte le informazioni riguardanti il Cammino.

In occasione del centenario del terremoto che, nel 1915, distrusse Marsica, Valle Roveto e Sorano, il Cammino dell’Accoglienza si intreccerà, quest’anno, con la commemorazione di questa dolorosa pagina di storia locale e diverrà, così, Cammino dell’Accoglienza e della Memoria. Il 31 maggio, il 1° e il 2 giugno 2015 si riproporrà quindi la marcia che, insieme al sisma di cento anni fa, rievocherà i luoghi simbolo della II Guerra Mondiale e della Resistenza, l’altruismo e la generosità delle popolazioni locali, senza dimenticare la natura e il territorio di un affascinante angolo d’Abruzzo.

La II edizione del Cammino si aprirà con una doppia partenza. La mattina del 31 maggio, infatti, la marcia prenderà il via contemporaneamente ad Avezzano e a Sora. Il primo gruppo arriverà a Civitella Roveto, mentre il secondo a Balsorano. Il 1° giugno, poi, si ripartirà da entrambi i paesi alla volta di Grancia, frazione di Morino. Da qui, all’indomani, tutti gli escursionisti raggiungeranno il borgo di Morino Vecchio, l’unico centro della Valle Roveto abbandonato a seguito del terremoto del 1915 e ricostruito totalmente a valle. Tra i resti dell’antico paese, riportati da poco alla luce, si terrà la manifestazione conclusiva del Cammino dell’Accoglienza, che sarà dedicata alla festa della Repubblica e al centenario del terremoto. Al termine di ogni tappa sarà possibile cenare e pernottare nel paese di arrivo.

Vi aspettiamo quindi sulle ricche pagine virtuali di Avezzano Informa per seguire questa manifestazione in cui vedremo intrecciarsi insieme la storia, le tradizioni e la natura della nostra bella terra.