Lunedì 27 Maggio 2019

Cronaca 06:00

Arrestati due dei tre albanesi che avevano investito un ispettore di polizia

L’ispettore della Polstrada era stato travolto sulla statale Avezzano-Sora-Cassino mentre operava in un posto di controllo


stradale notte.jpg

AVEZZANO. Sono stati arrestati due dei tre albanesi che lo scorso 18 ottobre avevano investito un ispettore della Polstrada sulla SS 690 Avezzano-Sora-Cassino. I tre, a bordo di un’Audi A7 grigia, rubata a Torricella Sicura (TE), erano scappati dal posto di blocco travolgendo un agente che subì forti lesioni ai legamenti e ferite lacero contuse. L’automobile, dopo un centinaio di metri, venne poi bloccata da un’altra volante, ma i tre riuscirono a fuggire nella campagna circostante, favoriti anche dal buio.

 

Le ricerche delle forze dell’ordine, però, hanno portato all’arresto di due dei tre malviventi. Gli agenti della squadra di Polizia Giudiziaria di Avezzano, insieme ai colleghi di Pratola Peligna, coadiuvati dal personale del Commissariato di Aversa (CE), hanno dato esecuzione all’ordinanza di custodia cautelare in carcere, emessa dal Gip del Tribunale di Avezzano Cerrato, nei confronti di R.Z., 25 anni, per resistenza a pubblico ufficiale, lesioni aggravate e ricettazione. Rintracciato, poi, a Frignano (CE) anche E.C., l’autista dell’Audi A7, anch’egli albanese 25enne e accusato degli stessi reati.

 

Proseguono le ricerche della Squadra di Polizia Giudiziaria della Stradale dell’ultimo passeggero dell’autovettura. La Polstrada sta anche indagando i tre albanesi per un possibile collegamento con cinque furti in appartamento avvenuti nella stessa notte dell’incidente nella zona di Scafa (PE).


Ti potrebbero interessare anche Cronaca | Notizie
polizia stradale | ss 690 | superstrada del liri | cerrato