Mercoledì 07 Dicembre 2022

Attualità 07:30

A 100 anni dalla Grande Guerra una ricca mostra organizzata dalla Pro Loco di Avezzano

1.JPG

AVEZZANO. Ieri, al Commissariato della Polizia di Stato di Avezzano, la Pro Loco della città ha inaugurato una ricca mostra di armi da sparo e bianche, cimeli militari d’epoca, rarissimi documenti storici e conferenze. L’esposizione rimarrà aperta al pubblico sino al 27 maggio, dalle 09 alle 13 e dalle 14:30 alle 17. Nei giorni feriali, inoltre, si terrà una conferenza tematica sulla Grande Guerra a cui parteciperanno gli alunni delle scuole della Marsica).

 

La manifestazione è stata patrocinata dal Ministero della Difesa, dal Ministero dell’Interno, dal Comune di Avezzano e dall’Istituzione del Centenario del Terremoto di Avezzano in collaborazione con le Associazioni Anps e Unuci.

 

All’evento hanno partecipato numerosi visitatori e, tra le autorità civili e militari, erano presenti Tommaso Andrea Mondelli, vice questore vicario dell’Aquila, Francesca La Chioma, dirigente del Commissariato di P.S. di Sulmona, Eugenio Forgillo, presidente del Tribunale di Avezzano, Giovanbattista Pitoni, presidente dell’Istituzione del Centenario del Terremoto di Avezzano, i consiglieri provinciali Felicia Mazzocchi ed Emilio Cipollone, Rocco Giancarlo Di Micco, consigliere del Comune di Avezzano e Antonio Di Paolo, sindaco di Canistro.

 

Di grande interesse la conferenza tenuta da Sergio Natalia, direttore dell’Istituzione del Centenario del Terremoto, sul tema delle scosse telluriche di guerra: il dibattito neutralismo-interventismo all’indomani del sisma e l’impatto del conflitto sulla Marsica terremotata.

 

Redazione Avezzano Informa